Napoli, firmati i decreti di nomina per la commissione Urbanistica ed Edilizia

ll sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha firmato i decreti di nomina dei componenti delle commissione Urbanistica ed Edilizia. «Con la nomina dei componenti delle commissioni Urbanistica ed Edilizia - sottolinea l'assessore alle Politiche urbane, Carmine Piscopo - si completa il quadro delle commissioni tecniche che supportano l'amministrazione comunale nelle attività che riguardano le trasformazioni urbane». La costituzione delle due commissioni segue l'istituzione della commissione locale del Paesaggio. La commissione Urbanistica, prevista dall'art. 6 delle Norme Tecniche di Attuazione del Piano regolatore, è formata da dodici componenti. Tra quelli di nomina comunale otto, esperti di vari settori, sono stati eletti dal Consiglio comunale in base a indicazioni pervenute dagli Ordini professionali, dalle Università e da Istituti culturali e di ricerca riconosciuti da leggi nazionali, mentre gli altri quattro sono individuati tra quelli indicati dalle organizzazioni maggiormente rappresentative delle forze sociali. Con il decreto odierno, il sindaco de Magistris ha nominato gli ulteriori componenti e il presidente della commissione. A questi membri si aggiungono quelli di diritto individuati nel Soprintendente ai beni architettonici e ambientali e archeologici; nel presidente dell'autorità di bacino; nei presidenti degli enti, dei parchi e riserve naturali, istituiti per legge regionale o nazionale, le cui aree ricadano anche parzialmente nel territorio comunale; nel dirigente del servizio competente in materia di pianificazione urbanistica dell'amministrazione della Città metropolitana; nel dirigente del servizio competente in materia di pianificazione urbanistica dell'amministrazione regionale. La commissione urbanistica esprime un parere obbligatorio ma non vincolante sulle proposte di piani e interventi urbanistici,. Tale parere è finalizzato, tra l'altro, a garantire la coerenza delle iniziative urbanistiche su tutto il territorio comunale. La commissione esprime inoltre un parere sugli atti da adottare in materia urbanistica da parte dell'amministrazione, parere che consiste in una valutazione sulla coerenza dell'intervento con il tessuto urbanistico e morfologico e sul livello di qualità dell'insediamento proposto. Presidente della commissione è stato nominato l'architetto Paolo Giardiello. Gli altri nominati sono l'architetto Rosanna Mercuri in rappresentanza dei sindacati dei lavoratori; l'architetto Gaetano Troncone in rappresentanza delle associazioni degli imprenditori e l'architetto Elena Pagliuca in rappresentanza delle associazioni con finalità sociali ed ambientali. Definito anche il quadro della commissione edilizia che è organo di consulenza tecnica ed esprime il proprio parere motivato, tra l'altro, in merito al regolamento edilizio, a sue modificazioni o integrazioni; all'accertamento dell'interesse pubblico concreto e attuale dei titoli edilizi abitativi. La commissione può eventualmente essere consultata su altre questioni come interventi di particolare rilievo ai fini della riqualificazione e del recupero urbano. La Commissione edilizia è composta da: un esperto in legislazione urbanistico-edilizia individuato nella persona di Sergio Pone che ne sarà anche il presidente; gli architetti Marco Ciannella, Pierpaolo Emilio Coppol e Diego Marotta; gli ingegneri Pietro Ernesto De Felice, Gennaro Vitale e Federico Gamardella; gli avvocati Guido Clemente di San Luca ed Enrico Ferrante Donatone; il geometra Raffaele Chianese, il geologo Vincenzo Del Genio e l'agronomo Pasquale Crispino. Le nomine di de Magistris - come spiega la nota del Comune - sono state su indicazione degli Ordini professionali e delle organizzazioni più rappresentative del settore edile, delle associazioni ambientaliste con rappresentanza nazionale, delle università, e dei sindacati professionali regolarmente riconosciuti.
Mercoledì 7 Febbraio 2018, 16:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP