Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli, morta la vicesindaco Mia Filippone; il dolore di un'intera città: «Era straordinaria»

Sabato 16 Luglio 2022 di Mariagiovanna Capone
Napoli, morta la vicesindaco Mia Filippone; il dolore di un'intera città: «Era straordinaria»

Non ce l'ha fatta Mia Filippone, vicesindaco e assessore all'Istruzione del Comune di Napoli. Dopo un mese dal ricovero è deceduta in queste ore.
Era ricoverata dal 12 giugno al Policlinico universitario della Federico II per problemi circolatori, ha combattuto come una leonessa come era nel suo carattere. Attonita la comunità scolastica e universitaria.

Lascia il marito, Arturo de Vivo, Professore Emerito di Lingua e Letteratura Latina, rettore dell’Università Federico II subentrando a Gaetano Manfredi durante il mandato da ministro dell'Università e la Ricerca.

Il sindaco Gaetano Manfredi, tutti gli assessori e l'intera Amministrazione comunale «si stringono forte alla famiglia per la dolorosa perdita». «Se ne va una persona straordinaria, generosa e illuminata che ha sempre messo al centro della sua vita la passione civile e il bene comune. Mia era e sarà per sempre un punto di riferimento per la città», il saluto del sindaco.

«Profondo cordoglio per la scomparsa di Mia Filippone, vicesindaco di Napoli e assessore all'Istruzione, persona di alto profilo, punto di riferimento per il mondo della scuola e per tante generazioni di ragazze e di ragazzi» scrive su Facebook il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Filippone, scomparsa nella notte a 68 anni, «aveva messo la sua grande passione e la sua riconosciuta competenza a disposizione per il progetto di rilancio della città. Lascia un grande vuoto. Le nostre condoglianze e la nostra vicinanza ai familiari e all'amministrazione comunale», conclude De Luca.

«Sono vicino alla famiglia della professoressa Mia Filippone, prematuramente scomparsa, della quale ricordo l’amore per i ragazzi e per la scuola pubblica ed il suo costante impegno per la città e per il suo riscatto, soprattutto attraverso la cultura». È il messaggio di cordoglio di Luigi de Magistris ex sindaco di Napoli.

«Apprendiamo con enorme dispiacere che nella notte si è spenta Mia Filippone, professoressa e donna di alta statura morale e dalla grande passione civile. Ne abbiamo potuto apprezzare, purtroppo per poco, le doti come vicesindaco ed assessore alla scuola. Ci mancherà tantissimo. Ci mancheranno il suo buon senso e il suo stile sempre sobrio e rispettoso dei ruoli istituzionali. Il gruppo Maresca esprime cordoglio per la sua scomparsa. Che la terra ti sia lieve. Riposa in pace». Così in una nota il consigliere comunale di Napoli Catello Maresca.

«La notizia della scomparsa di Maria Filippone mi rattrista profondamente – è il commento del presidente della Camera di Commercio di Napoli, Ciro Fiola -. L’ho conosciuta quando è entrata a far parte della Giunta comunale e ne ho subito apprezzato le doti umane e la grande passione. Abbiamo avuto alcune occasioni di confronto e avremmo potuto collaborare su numerosi progetti, ci eravamo ripromessi di farlo. A lei mi lega anche un ricordo tenero, per la scoperta di un’antica amicizia con mia madre all’epoca in cui si conobbero al Liceo Genovesi. Mancherà alla politica e alla nostra comunità».

Il presidente dell’Ordine dei Farmacisti della provincia di Napoli, Vincenzo Santagada, unitamente al Consiglio direttivo esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Mia Filippone e unendosi al dolore dei familiari tutti, ricorda, «con viva commozione, una donna e un’amministratrice dal tratto signorile, luminoso esempio di dedizione professionale ed istituzionale, sempre vicina alle iniziative della categoria dei Farmacisti».

I funerali si svolgeranno domani alle 9.30 nella chiesa Sant'Onofrio in Corso Umberto I, 16 (angolo piazza Bovio). I funerali saranno trasmessi in diretta streaming dalle 9.30 sulla pagina istituzionale del Comune di Napoli per consentire, viene sottolineato, la massima partecipazione. 

Ultimo aggiornamento: 17 Luglio, 09:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA