Napoli. Ncd con Valente: «Noi il pilastro dei moderati»

di Fulvio Scarlata

«Un’alleanza che mette insieme due culture, quella moderata e quella riformista, che si uniscono per superare la demagogia degli ultimi cinque anni»: Valeria Valente salda l’asse con i centristi con Area popolare-Ncd che annuncia l’appoggio alla candidata del centrosinistra per le prossime elezioni. La lista di chiamerà «Napoli popolare». «La responsabilità ci ha portati a scegliere di appoggiare la Valente - spiega Gioacchino Alfano - nell’interesse di Napoli».
Continua a tessere una vasta tela di alleanze, Valeria Valente, incassando l’appoggio convinto del Nuovo centro destra. La formazione politica che fa parte del Governo Renzi, si salda alla coalizione del centrosinistra anche a Napoli con un obiettivo: superare la «demagogia» e il «populismo» di Luigi de Magistris. Il sindaco con la bandana non è amato dai moderati che cercano una svolta più centrista e basata sul progetto della governabilità. «L’appoggio di Area popolare - dice la candidata democrat - è una chance in più per vincere la sfida di Palazzo San Giacomo. Fin dall’inizio ci siamo detti pronti a guardare al centro e a sinistra, con l’ufficializzazione del sostegno di Napoli popolare si aggiunge alla coalizione di centrosinistra un altro pezzo, prima di tutto nell’interesse di Napoli. Per noi strade, marciapiedi, servizio pubblico, trasporto pubblico restano una priorità».

All’ufficializzazione dell’accordo, i volti dell’Ncd: il senatore Raffaele Calabrò, il consigliere regionale Pasquale Sommese e il sottosegretario alla Difesa, Gioacchino Alfano, coordinatore regionale del partito che spiega: «La responsabilità ci ha portati a scegliere di appoggiare la Valente. Con Napoli popolare abbiamo optato per una coalizione che è in linea con quella nazionale. Riteniamo giusto mantenere questa coalizione che sta facendo bene in Italia».

Valeria Valente, che apre al confronto senza filtri su facebook, rispondendo alle domande degli elettori oggi alle 14,30, sottolinea che quella che va costruendo è una alleanza che si fonda sulla politica del buon governo, sulle cose concrete da realizzare per la città. «L’accordo non è solo sulla persona Valeria Valente - spiega la candidata - ma su un progetto di cose da fare concretamente per Napoli. Con questa convergenza vogliamo mettere insieme due culture, la moderata e la riformista, che si uniscono per superare la demagogia degli ultimi cinque anni».
Venerdì 22 Aprile 2016, 08:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP