Nozze trash tra Tony Colombo e Tina Rispoli, il sindaco de Magistris: «È tutto surreale, io estraneo e danneggiato»

ARTICOLI CORRELATI
  • 125
«In questa vicenda surreale sono estraneo e danneggiato». Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, commenta l'indagine della Procura sul concerto che ha preceduto le discusse nozze tra il neomelodico Tony Colombo e Tina Rispoli vedova del boss Gaetano Marino.

Tra gli indagati vi sono otto persone, tra cui il cantante e il fratello del primo cittadino. I reati ipotizzati sono, a vario titolo, concorso in abuso d'ufficio e omissione di atti d'ufficio. Secondo quanto sostenne anche il sindaco, venne autorizzato un flash mob per quella sera e non un concerto.

«Sono convinto - prosegue il sindaco - che gli indagati evidenzieranno la correttezza del loro operato a dimostrazione della trasparenza e della legalità con cui il Comune ha sempre lavorato in questi otto anni. Non parlerò più di Colombo e dintorni per non dare risalto mediatico a chi intende buttare fango anche sulla mia persona, come questa squallida storia ha già dimostrato».
Martedì 8 Ottobre 2019, 09:40 - Ultimo aggiornamento: 9 Ottobre, 08:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP