Sospese tre tratte Circumvesuviana, l'ira di De Luca: «Non accetto posizioni ricattatorie»

Mercoledì 20 Marzo 2019
«Vanno corretti comportamenti sindacali irragionevoli ed eccessivi. Se nell'ambito di un accordo aziendale uno chiede 350 euro di straordinario, non è un accordo sindacale, ha un altro nome e questo non può essere accettato». Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca commentando i pesanti disagi sulla linea della Circumvesuviana per il rifiuto dei lavoratori a lavorare in straordinario.

«Le richieste ragionevoli - ha detto De Luca - vanno discusse e accettate con grande rispetto. La richiesta di avere mezzo stipendio in più per tenere aperta la stazione per mezz'ora in più o guidare una locomotiva è fuori del mondo civile. Ognuno si assuma le proprie responsabilità. L'indicazione che ha la direzione di Eav è di fare cose ragionevoli e non accettare per nessun motivo posizioni ricattatorie».Ultimo aggiornamento: 21 Marzo, 06:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA