Caos Pd, Renzi spariglia le carte: «Ho chiesto a Paolo Siani di candidarsi a Napoli»

ARTICOLI CORRELATI
7
  • 288
«Ho chiesto a Paolo Siani se vorrà voglia di correre con noi alle prossime elezioni, perché il tema della povertà educativa è una priorità assoluta». Lo dice, a quanto si apprende, il segretario del Pd Matteo Renzi in direzione, con riferimento al fratello di Giancarlo Siani.
 

«Con Paolo Siani in questi anni abbiamo discusso e lavorato insieme alla stesura della proposta di legge che ho presentato in Parlamento per garantire ai minori un sistema integrato di protezione, assistenza e istruzione che li tuteli entro i primi tre anni di vita. Bene quindi il riferimento che il segretario Matteo Renzi ha fatto a Paolo Siani e alla battaglia per combattere la povertà educativa». Così la deputata del Pd Valeria Valente. «È un tema rilevante per il Paese - aggiunge - e decisivo per una città come Napoli, dove le periferie sociali in questi anni si sono drammaticamente allargate. E il Partito Democratico deve stare laddove disagio e sofferenza albergano e dare risposte concrete per contrastarle». «Sono infatti - prosegue - i primi mille giorni di vita di una persona il periodo decisivo, durante il quale con una serie di interventi precoci e mirati, di sostegno genitoriale, si possono prevenire e rimuovere tanti fattori di disagio che nei successivi anni, se non rimossi, determinano devianze ed emarginazione. Dobbiamo far diventare questo argomento uno dei cavalli di battaglia della nostra iniziativa nei prossimi mesi ed anni». «Abbiamo bisogno - conclude Valente - di mettere al centro della nostra iniziativa politica ed elettorale quei contenuti che riguardano la vita reale delle persone per tornare ad appassionare i cittadini. A dispetto del clima di sfiducia di cui si alimentano le forze populiste e demagogiche, il Pd deve dimostrare ai cittadini che la politica può essere davvero strumento e occasione di cambiamento a partire da questioni importanti e decisive per Napoli, come il grande tema dell'infanzia».
Lunedì 13 Novembre 2017, 16:18 - Ultimo aggiornamento: 14-11-2017 08:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2017-11-13 23:20:17
Spiace che questo pseudo-partito di governo si ricordi di Napoli dopo aver massacrato socialmente il Sud e favorito la diaspora dei nostri giovani laureati riempiendo la nostra città di stranieri senza arte né parte. Fate pena politicamente e non avete nemmeno il pudore di ammetterlo.
2017-11-13 19:30:51
Renzi cerca il coniglio dal cilindro. Non ha capito che le fritture di pesce a napoli sono stantìe. Non esser arrivati neanche al ballottaggio alle comunali di napoli per il pd è uno scuorno nazionale. Grazie a renzi e soci.
2017-11-13 19:15:45
con tutto il Rispetto , se si prende questa via , proporro' come capolista la mamma di Landieri ( E.T. e dinto e Vele )....anche Lui Vittima di camorra
2017-11-13 18:49:43
aggiungo ancora (uno poi sulle cose ci riflette e gli vengono in mente mano mano). scusate eh: sono tre giorni che nel/tra piddì napoletano e nazionale sta succendendo l'iradiddio (vedi articolo più sotto) e renzi che fa? tomo tomo, direbbe il principe, l'unica cosa che dice è "ho chiesto a siani di candidarsi"? e sarebbe questo il lanciafiamme che aveva detto di voler usare col piddì napoletano? ma, a parte ciò (tanto, è una delle tante vaniloquiate del soggetto in questione): è mai possibile, quando mai si è visto, che il segretario nazionale assista impassibile, tranquillo a una...boh..come definirla? baraonda? guerriciola di bande? spettacolo inverecondo? e notare bene: nè lui nè i "notabili" del piddì campano hanno detto 1 parola su quel che sta accadendo. silenti tutti, da de luca a valente a capacchione a amendola a picierno, pare quasi che si augurino che lo scannamento arrivi fino alla fine; non fa niente la figura che ci fanno (e la stanno facendo!).
2017-11-13 18:14:54
L'unica alternativa che potrebbe risolvere, in parte la decadenza, del PD.

QUICKMAP