Via le ecoballe dalla Campania, restano a terra 5 milioni di tonnellate

di Daniela De Crescenzo

  • 232
La giunta regionale ha deciso: saranno le ditte che si sono aggiudicati i cinque lotti dell'ultima gara, quella del 6 agosto, a smaltire le balle ancora depositate al Pantano di Acerra. Con questa mossa sono stati chiusi i bandi per le balle destinate fuori regione. I bandi, non le esportazioni. E tanto meno le lavorazioni. Le cifre, purtroppo, sono chiare. Al momento sono partite 400 mila tonnellate, ne restano sul terreno più di 5 milioni. Perché spariscano tutte bisognerà esportarne altre 800 mila tonnellate, e costruire due impianti (già appaltati) per smaltirne altri 3 milioni e seicentomila tonnellate.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 5 Settembre 2019, 07:00 - Ultimo aggiornamento: 05-09-2019 16:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP