Napoli, 48 ore di proroga per candidature al congresso Pd: unico in corsa Sarracino

Martedì 12 Novembre 2019
Il Pd metropolitano di Napoli ha prolungato di 48 ore la scadenza per la presentazione delle candidature a segretario per il congresso provinciale che si svolgerà il 1 dicembre. Al momento l'unico candidato certo alla segreteria è Marco Sarracino, ex segretario dei Gd e membro della direzione nazionale dem. L'area Martina sta riflettendo in queste ore se presentare un proprio candidato Ieri si è riunita l'area Zingaretti nella sede del PD Campania, con la presenza di Teresa Armato, Gianluca Daniele, Giovanni Chianese, Antonella Ciaramella, Massimiliano Manfredi, Leonardo Impegno e Marco Sarracino.

Dopo un'ampia discussione sullo scenario politico regionale e nazionale, in vista delle scadenze del congresso è stata ufficializzato in maniera unitaria il sostegno alla candidatura di Marco Sarracino. Concorde, si apprende dall'area Zingaretti, anche Nicola Oddati, assente alla riunione poiché impegnato a Taranto. Alla fine della riunione è stato condiviso un comunicato nel quale si sottolinea: «Ci attendono sfide molto complesse nei prossimi mesi ed urge una riorganizzazione del nostro partito e del nostro campo politico, ripartendo innanzitutto dalla valorizzazione di ciò che è stato fatto in questi anni dalla maggioranza a guida De Luca e dal lavoro dei circoli territoriali per il rilancio delle comunità Dem».

L'area Zingaretti invita «tutto il partito a valutare l'opportunità di condividere la candidatura di Sarracino» auspicando che «questa proposta possa essere vissuta in maniera unitaria in linea con lo spirito nazionale di queste settimane con le azioni messe in campo da Zingaretti per lavorare ad una gestione unitaria del partito, perché il tempo delle divisioni è finito. È tempo, invece, di offrire a Napoli ed alla sua area metropolitana una nuova proposta politica, un nuovo Pd aperto, inclusivo e che sappia contaminarsi con le tante espressioni di civismo del territorio proprio come sta facendo Nicola Zingaretti a livello nazionale, restituendo un nuovo protagonismo al centrosinistra partendo dai temi presenti nell'agenda di governo, dalla lotta contro le diseguaglianze alle battaglie in sostegno dei diritti dei lavoratori fino ad un nuovo sviluppo ecosostenibile».
 Ultimo aggiornamento: 13 Novembre, 06:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA