Napoli, soldi in cambio di voti: tutte le spese mensili dei politici candidati

di Leandro Del Gaudio

2
  • 76
Una macchina da voti e di soldi. In due, al centro di un caf a Secondigliano, si offrivano al migliore offerente, pescando soprattutto tra i candidati di centro-destra. Ed è in questa attività che i due «grandi elettori» intrecciano affari e conversazioni con consiglieri comunali (alcuni attualmente in carica), con i vertici della municipalità locale e parlamentari, senza disdegnare contatti con la mamma di un boss sanguinario di Secondigliano (che punta ad aprire una clinica per anziani, con i favori della politica) o con i parenti di un killer dei Lo Russo. Migliaia di intercettazioni, è l'inchiesta sul voto di scambio, quella culminata nel rigetto del gip di 82 richieste di arresto. C'è un intero spaccato affaristico che emerge dalle pieghe delle conversazioni.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 8 Settembre 2018, 08:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-09-08 19:45:30
Andiamo, sbilanciatevi un po', diteci i pagatori e l'indirizzo futuro della Clinica per anziani.
2018-09-08 10:08:45
"Che punta ad aprire una clinica per anziani con i favori della politica". Siccome i favori dei politici ci saranno sicuramente, fate la cortesia di informarci come si chiamerà questo piccolo paradiso terrestre.

QUICKMAP