Napoli, spari contro la Fondazione Figli di Maria: la solidarietà del presidente della Camera Fico

«Massima solidarietà ma anche azione che è stata portata in questi mesi a San Giovanni a Teduccio, anche da tutte le forze dell'ordine. La Fondazione Figli di Maria è una realtà importantissima, fondamentale per la zona, che aiuta le famiglie, che aiuta i minori, quindi va tutelata, aiutata e soprattutto ci vuole uno scudo a difesa di questa fantastica fondazione che fa un lavoro eccezionale». Così il presidente della Camera, Roberto Fico, sui colpi di arma da fuoco contro il portone della Fondazione Figli di Maria, a Napoli.

«Quando andiamo a riprendere i ragazzi dalle periferie o da quei luoghi e li andiamo a rimettere sulla via giusta è lì che la camorra si indebolisce ed è lì che sconfiggiamo la camorra. L'unico modo che abbiamo per sconfiggere la camorra è spezzare la catena, riuscire là dove lo Stato era assente, farlo essere presente insieme a tutte le realtà,far sì che ci sia una nuova storia». Fico sentirà la presidente della Fondazione. «Siamo vicini alla Fondazione, sono stato lì, c'è stato Mattarella, continueremo su questa strada senza fermarci». 
 
 

Grande solidarietà è stata espressa anche dall'assessore al Welfare del Comune di Napoli, Roberta Gaeta, che si recherà in Fondazione subito dopo l'inaugurazione del murales realizzato dai minori dell'educativa di Ponticelli: «Ho appena appreso del vile attacco di camorra perpetuato ieri sera ai danni della Fondazione Famiglia di Maria, con spari al portone. La Fondazione è sede di uno dei nostri Centri Diurni e di uno dei Laboratori di Educativa Territoriale, punto nevralgico di San Giovanni e presidio di legalità e valori rivolti all'infanzia e alle famiglie. È vergognoso sparare nei luoghi che appartengono ai figli di questa città, ed è assurdo voler ferire chi fa del bene».
 
Venerdì 13 Settembre 2019, 12:52 - Ultimo aggiornamento: 13-09-2019 15:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP