Patto educativo, oggi la firma a Napoli con il ministro Bianchi e il sindaco Manfredi

Venerdì 13 Maggio 2022
Patto educativo, oggi la firma a Napoli con il ministro Bianchi e il sindaco Manfredi

«Oggi cominciamo da Napoli, qui da San Giovanni a Teduccio in una giornata che fa partire il patto educativo, proprio da questa città. Un patto che firmiamo nel pomeriggio e che dà alla Città Metropolitana di Napoli 40 milioni di euro alle scuole, mirati ai ragazzi da 13 a 18 anni». Così il ministro dell'istruzione Patrizio Bianchi lancia dalla fondazione Famiglia di Maria a San Giovanni a Teduccio, nella periferia est di Napoli, il patto con i nuovi fondi che sarà firmato nel pomeriggio con il sindaco Gaetano Manfredi e l'arcivescovo di Napoli Paolo Battaglia.

«Partiamo da qui - spiega Bianchi - per incontrare la comunità, affrontando questo problema della dispersione scolastica nelle periferie, poi stasera firmiamo il patto educativo anche con il Prefetto di Napoli e il ministro dell'interno Lamorgese, sapendo che si parte dalle scuole delle periferia». Un patto lanciato come idea da Don Battaglia e che il ministero ha realizzato: «Da quando don Battaglia - spiega Bianchi - ha lanciato questa idea noi ci abbiamo lavorato in silenzio, facendo nella città e con i cittadini un percorso che è uno dei nostri punti di riferimento, partendo dalla domanda: come eviti la dispersione?

Video

Lo fai prima che succeda, quindi cominciamo scuola per scuola individuando i rischi di abbandono, accompagniamo i ragazzi, allunghiamo il tempo con attività come avviene qui alla Fondazione, non con il doposcuola ma con l'educazione che si espande. Dal ministero poi diamo i contributi necessari dalle istituzioni che devono intervenire insieme per accompagnare i ragazzi. Lavoriamo sulle esperienze migliori e lo facciamo partendo da Napoli, coinvolgendo le associazioni di volontariato».

Ultimo aggiornamento: 15:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA