Pd, scissione in vista, Daniele:
«Grave errore da parte di Renzi»

Martedì 17 Settembre 2019
Dopo l'annuncio di Matteo Renzi di lasciare il Pd, dai democrat campani piovono le prime reazioni: «Penso che sia un errore grave in un momento storico importante per il Partito democratico» spiega il consigliere regionale del Pd, Gianluca Daniele. La scissione del partito «è una responsabilità che si assume Renzi in prima persona. Lui - sottolinea Daniele - sta facendo prevalere una politica di carattere mercantile, usando i parlamentari nei confronti del governo».

In un partito che, almeno in Campania, non vive certo una stagione esaltante, ma che sta tendando in qualche modo la ripresa, la scissione arriva come un fulmine a ciel sereno. Una mazzata tra capo e collo. L'esponente dem, vicino al segretario Nicola Zingaretti, si dice convinto che anche nel territorio regionale si debba continuare a puntare «ad un'idea di partito a cui stiamo lavorando». In sostanza ad un Pd «radicato nei valori del centrosinistra». Per il consigliere Pd è ancora «prematuro» parlare delle elezioni regionali che si terranno in Campania nel 2020. In particolare, rispetto al dialogo con il Movimento 5 Stelle come sta accadendo in vista delle elezioni in Umbria, bisogna prima verificare «come andrà l'esperimento a livello nazionale» rispetto, ad esempio, «alle politiche del lavoro e a quelle industriali in campo».  Ultimo aggiornamento: 17:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA