«Piscina Scandone chiusa dall'Asl Napoli dopo sopralluogo Nas e prelievo acque»

Martedì 22 Giugno 2021
«Piscina Scandone chiusa dall'Asl Napoli dopo sopralluogo Nas e prelievo acque»

«Questa mattina la piscina olimpionica Felice Scandone, unico impianto per le attività natatorie di Napoli, è stata chiusa dall'Asl. Una decisione preceduta da un sopralluogo dei Nas e dal prelievo delle acque della struttura, i cui valori sarebbero risultati non conformi a quelli richiesti dalle norme igienico-sanitarie. Questi sigilli a una delle principali infrastrutture sportive della terza città d'Italia, sono un'ulteriore prova dell'incapacità di questa amministrazione comunale nella gestione e nella manutenzione del patrimonio pubblico». Lo affermano Severino Nappi, consigliere regionale e coordinatore della Lega a Napoli, e Paolo Iacovelli, responsabile del dipartimento metropolitano Sport della Lega.

«Nella città che ha recentemente ospitato le Universiadi, ancora una volta i cittadini si vedono negato il diritto allo sport e gli sportivi quello di poter gareggiare in competizioni di rilievo nazionale. Per il ricambio dell'acqua si potrebbero impiegare anche 10 giorni, e intanto le squadre impegnate nei play off di serie B di pallanuoto maschile e in quelli di serie A femminile cosa dovrebbero fare? De Magistris esca di scena con un mea culpa e chieda scusa ai napoletani per la sua amministrazione scellerata. Noi della Lega vigileremo sulla vicenda nell'interesse di tutti gli sportivi e dei cittadini» aggiungono Nappi e Iacovelli.

Ultimo aggiornamento: 23 Giugno, 08:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA