Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pomigliano, approvato il bilancio di previsione per il rilancio della città

Venerdì 27 Maggio 2022
Pomigliano, approvato il bilancio di previsione per il rilancio della città

«Il bilancio di previsione, approvato a larga maggioranza dal Consiglio Comunale, risponde alle linee programmatiche di quest'amministrazione comunale ed al progetto di svolta che ci siamo dati come obiettivo del nostro quinquennio». Lo ha detto il sindaco di Pomigliano d'Arco, Gianluca Del Mastro, commentando l'approvazione in Consiglio comunale, del bilancio di previsione 2022-2024.

Il sindaco ha anche sottolineato che «grazie al lavoro degli assessori sono stati ottimizzati i fondi disponibili, con creatività, competenza e lungimiranza». «Un bilancio - fa sapere - che imprime, nonostante i tagli a cui il Comune ha dovuto far fronte, viste le minori entrate e la situazione pregressa, una vera svolta alla pianificazione del rilancio della città in tutti i suoi settori, dall'urbanistica, ai servizi sociali, alla cultura, alla scuola, all'ambiente. Un bilancio di visione a medio e lungo periodo della città che vogliamo in futuro e che sia a maggior dimensione dei nostri cittadini. D'altra parte abbiamo avviato un rilevante processo di acquisizione di fondi sostanziosi che si tradurranno in opere fondamentali per la nostra città e che contribuiranno a cambiarle volto».

Secondo Del Mastro, anche nel 2022 «il quadro in cui i Comuni si trovano ad operare risulta complesso e in continua evoluzione, ma fortunatamente il Comune di Pomigliano - conclude il sindaco - può contare su un bilancio sano che permette, nel rispetto dei vincoli finanziari, di ampliare gli investimenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA