Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pozzuoli volta pagina,
il nuovo sindaco è Manzoni

Lunedì 27 Giugno 2022 di Gennaro Del Giudice
Pozzuoli volta pagina, il nuovo sindaco è Manzoni

Si volta pagina a Pozzuoli. Luigi Manzoni è il nuovo sindaco della città. Al termine di un avvincente testa a testa Manzoni ha staccato di oltre mille voti Paolo Ismeno, quando mancavano pochi seggi ancora da scrutinare, con un parziale del 52.41% delle preferenze contro il 47.59% dell’avversario. Lo spoglio è andato avanti fino a notte fonda, rallentato da diversi intoppi e contestazioni di schede in alcuni seggi.

Luigi Manzoni, 47 anni, ingegnere, è stato per quattro volte consecutivamente consigliere e nell’ultima consiliatura presidente del consiglio comunale. Ha vinto con una coalizione formata da dieci liste tra civiche e partiti (Pozzuoli Democratica, Progressisti Democratici, Uniti per Pozzuoli, Azione, Europa Verde, Pozzuoli Libera, Spazio Flegreo, Partito Socialista Italiano, Noi di Centro Mastella e Noi con l’Italia), bissando la vittoria del primo turno di quattordici giorni fa quando riuscì ad ottenere duemila voti in più del competitor. Raccoglierà l’eredità politica lasciata dal due volte sindaco Vincenzo Figliolia al termine di una giornata piena di tensione sulla quale ha aleggiato l’ombra del voto di scambio e condizionata dalla scarsa affluenza alle urne che ha fatto registrare il 36.85% dei votanti (pari a 24.157 votanti su 65.522 aventi diritto). 

Ultimo aggiornamento: 07:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA