Premio Massimo Troisi, esposto del collettivo FreeCremano

Mercoledì 3 Febbraio 2021
Premio Massimo Troisi, esposto del collettivo FreeCremano

Premio Massimo Troisi, esposto del collettivo FreeCremano all’indirizzo del responsabile per la prevenzione della corruzione e dell’organismo indipendente di valutazione. Al centro dell'esposto due procedure di affidamento che hanno riguardato l’organizzazione della kermesse svolta a dicembre scorso. La prima, sulla realizzazione del nuovo sito internet istituzionale e sulla gestione dei canali social per un importo di 30.500 euro, la seconda, sul noleggio a caldo del service audio-video-luci impianti di registrazione e montaggio riprese per un importo di 39.894 euro.

Per entrambe l’affidamento è avvenuto attraverso una trattativa diretta attraverso la piattaforma informatica di acquisti per le pubbliche amministrazioni. A parere di FreeCremano sarebbe sempre buona norma per le stazioni appaltanti consultare più ditte per garantire un confronto concorrenziale mettendo a raffronto più preventivi. Inoltre, alcuni interrogativi, vengono sollevati anche in merito ai costi sostenuti.

«Quando si utilizzano - dichiara Danilo Cascone, referente di FreeCremano ed ex consigliere comunale - risorse pubbliche bisognerebbe adottare il criterio del buon padre di famiglia, soprattutto di questi tempi con una grave crisi economica causata dalla pandemia. Se su questi appalti fossero stati richiesti più preventivi per la fornitura dei medesimi servizi probabilmente si sarebbe registrato un risparmio per le casse comunali».

Ultimo aggiornamento: 12:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA