I presidenti delle Municipalità a Palazzo San Giacomo: «Sospendere l’accorpamento degli uffici»

Oggi i presidenti delle Municipalità si sono autoconvocati a Palazzo San Giacomo per discutere su quanto disposto dal direttore generale circa l'accorpamento in un unico ufficio per ciascuna municipalità delle funzioni demo anagrafiche con conseguenziale peggioramento degli stessi e ulteriori disagi ai cittadini. «Conosciamo le difficoltà di personale che l'ente ha, ma troviamo impensabile chiudere dall'oggi al domani almeno una decina di uffici che sono presidio territoriale indispensabile per l'erogazione dei servizi con un conseguenziale peggioramento degli stessi da erogare al cittadino - hanno detto in una nota congiunta - Nelle passate riunioni di "Conferenze dei Presidenti", San Giacomo aveva preso impegni precisi che non ritroviamo nelle disposizioni arrivate ai Parlamentini. Il tema del Decentramento è stato completamente disatteso, riteniamo quindi inutile riconvocare la conferenza stessa. Alle luce di tutto ciò, chiediamo la sospensione immediata della disposizione della Direzione Generale n. 13 del 17/4/2019; un incontro con i Capigruppo di Palazzo San Giacomo per discutere del tema; un incontro col Sindaco e il Direttore Generale. Continuiamo a sottolineare che siamo ben consci delle difficoltà dell'Ente, siamo disposti a continuare l'interlocuzione con l'amministrazione centrale e trovare anche soluzioni di razionalizzazione dei servizi, ma ribadiamo la competenza esclusiva a scegliere l'organizzazione dei servizi Municipali, altrimenti ci troveremo costretti ad impugnare la disposizione. Non accetteremo decisioni calate dall'alto».
Martedì 11 Giugno 2019, 20:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP