Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Primarie, bocciato il ricorso di Bassolino. La Valente: «Ora pensiamo a Napoli»

Mercoledì 9 Marzo 2016
Primarie, bocciato il ricorso di Bassolino. La Valente: «Ora pensiamo a Napoli»
La Commissione per le primarie del centrosinistra di Napoli ha proclamato Valeria Valente vincitrice delle primarie. Lo ha annunciato il presidente della Commissione di garanzia per le primarie del centrosinistra di Napoli, Giovanni Iacone, al termine della riunione nella quale, tra l'altro, è stato esaminato il ricorso di Antonio Bassolino. «Valeria Valente è la candidata della coalizione di centrosinistra alle amministrative di Napoli», ha sottolineato Iacone. 

«E adesso pensiamo a NAPOLI e solo a # NAPOLI. #NapoliVALE». È quanto ha scritto Valeria Valente, la vincitrice delle primarie del centrosinistra di domenica scorsa, a Napoli, su Facebook dopo che è stato reso noto che il comitato organizzatore ha bocciato il ricorso presentato da Antonio Bassolino.

Valente continua a lanciare messaggi di pacificazione a Bassolino: «Lui è stato in grado di coinvolgere, attraverso un lavoro prezioso, tante importanti forze ed energie della città, in queste primarie: un patrimonio imprescindibile per affrontare nella maniera migliore la competizione elettorale che abbiamo davanti». Secondo la candidata sindaco Bassolino si unirà al partito per aprire una nuova stazinoe di governo. «Il rigetto del ricorso - conclude Valente - non cancella eventuali responsabilità che, se accertate, richiederanno severe e rigorose sanzioni da parte degli organismi competenti, sia del Partito democratico, sia di tutte le altre formazioni politiche della coalizione».
Ultimo aggiornamento: 17:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA