Regionali Campania 2020, l'amarezza di Caldoro: «Prima del Covid eravamo in vantaggio»

Lunedì 21 Settembre 2020

«In cinque anni di opposizione avevamo lavorato cambiando la tendenza di voto. Avevamo portato il ragionamento sulle cose concrete, e avevamo portato il centrodestra ad essere in netto vantaggio prima del Covid. Poi il Covid ha cambiato la narrazione, non solo in Campania». Lo ha affermato Stefano Caldoro nel corso della conferenza stampa di commento sui dati elettorali, che lo hanno visto sconfitto sul candidato del centrosinistra Vincenzo De Luca.

LEGGI ANCHE Regionali Campania 2020, la coalizione di De Luca verso 32 seggi

«Dobbiamo recuperare il consenso degli elettori in base alle questioni concrete, alla sanità, all'occupazione, all'ambiente, che sono temi trascurati, perché oggi abbiamo prevalentemente votato sulla paura Covid e abbiamo tralasciato elementi molto importanti per la nostra regione. Come quella del giudizio Eurostat di qualche giorno fa, che è stata ignorata da una parte della stampa, che ha portato la regione Campania ad essere ultima in Europa sul cosiddetto rischio povertà», ha aggiunto Caldoro. 
 

Video

Ultimo aggiornamento: 22 Settembre, 00:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA