Rimborsi d’oro al Comune di Napoli, scatta il piano anti-furbetti

di Valerio Esca

  • 126
Scatta il piano contro i rimborsi d'oro. Il caso sollevato dal Mattino nei giorni scorsi, relativo alle richieste di rimborsi da parte di alcuni consiglieri comunali e dei gettoni di presenza in caso di commissioni e sedute dell'assemblea cittadina, ha fatto molto rumore e non solo a Palazzo San Giacomo. Ciò che accade a Napoli, come in altri comuni, rispetto ai rimborsi, è regolato dagli articoli 80 e 86 del Tuel, testo unico degli enti locali. Per arginare il malcostume di pochi va dunque modificata la norma nazionale. Ed è quello che da settimane sta tentando di fare l'Anci. L'associazione nazionale comuni italiani sta elaborando un pacchetto di proposte che verranno discusse a fine febbraio. A coordinare il tavolo c'è il presidente del Consiglio comunale di Napoli Sandro Fucito, insieme ai due vice, un rappresentante del Comune di Torino ed uno di Palermo.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 5 Febbraio 2019, 07:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP