Giugliano, in arrivo 440 milioni di euro dalla Città Metropolitana

di Mariano Fellico

Giugliano. Finanziamenti per la città, incontro in Città Metropolitana per definire gli interventi finanziati col Piano Strategico: in arrivo oltre 440 milioni di euro. Incontro in Città Metropolitana stamattina per definire gli interventi del Comune di Giugliano finanziabili con le risorse, circa 440 milioni di euro, del Piano strategico metropolitano.
Il riparto deciso dal Sindaco De Magistris assegna ad ogni Comune circa 100 euro per abitante.
Nel corso della riunione, il sindaco Antonio Poziello ed il vicesindaco Domenico Pianese hanno presentato la scheda di programmazione già approvata nell’ambito del Piano triennale delle opere per un importo di circa 15 milioni di euro.

“Abbiamo guardato al Piano strategico come ad un’occasione importante per affrontare il tema della vivibilità urbana, integrando quanto programmato con le risorse provenienti dai fondi europei e comunali -spiega il sindaco Poziello -. Stiamo lavorando a progettazioni in grado di cambiare la Città in ogni sua parte, partendo dalle aree periferiche e con il più alto gap di infrastrutture”.

Va evidenziata la previsione di una nuova scuola, una nuova piazza ed attrezzature di quartiere a Via Nullo a Licola, di un parco urbano in Via Oasi Sacro Cuore, di attrezzature di quartiere nella zona della Madonna delle Grazie, aree gioco e parcheggio in Via Bartolo Longo, la sistemazione della Domitiana con tanto di pista ciclabile lungo la vecchia foce del lago.

Tutti questi interventi saranno integrati da quelli a valere sul PICS, che assegna alla Città di  Giugliano circa 16 milioni e quelli finanziati dal Parco Archeologico dei Campi Flegrei.

“L’assegnazione di risorse strategiche ai Comuni in una fase di tagli ai trasferimenti da parte dello Stato è veramente importante - aggiunge il vicesindaco Pianese -. Offre ai Comuni la possibilità di programmare interventi altrimenti non realizzabili con le sole risorse di bilancio e di costruire una città veramente vinile”.

Sul tema interviene anche l’assessore alla Fascia costiera, Carla Rimoli. “Per la prima volta il Comune sta mettendo al centro della propria programmazione strategica la Zona Costiera programmando spazi e luoghi di aggregazione -commenta-. Credo che l’insieme degli interventi che stanno per essere attivati possa cambiare la percezione che gli abitanti di Licola, Varcaturo e Lago Patria hanno di questa zona”.
Venerdì 5 Aprile 2019, 14:35 - Ultimo aggiornamento: 05-04-2019 18:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP