Sanità, manca personale ma non c’è
un censimento: mozione in Regione

di Valerio Esca

NAPOLI - La sanità campana soffre una carenza atavica  di personale in tutto il comparto. Ma ad oggi manca un censimento che indichi i settori in sofferenza ed il numero di unità necessarie. Per questo ieri è stata depositata in Consiglio regionale una mozione da parte del consigliere Pd Gianluca Daniele e dei colleghi di maggioranza Giovanni Chianese e Franco Moxedano. La mozione ha un titolo inequivocabile: «Verifica fabbisogno personale del comparto del Servizio Sanitario Regionale». 

«La mozione - spiega Gianluca Daniele - sollecita una ricognizione del fabbisogno di tutte le figure professionali del Servizio Sanitario Regionale (SSR), anche alla luce delle quiescenze dovute alla “Quota 100” e il reclutamento dei lavoratori attraverso tutte le possibili formule normative: stabilizzazione precari, scorrimento delle graduatorie aperte, concorsi, nel caso non vi siano già graduatorie dei profili richiesti, senza lasciare nessun lavoratore a casa, qualunque sia il suo contratto. Tutto ciò – evidenzia Daniele - nella consapevolezza che il SSR necessita, per continuare a garantire i LEA, di un numero elevato di Operatori Socio Sanitari (OSS) come di altre figure professionali del comparto. Pertanto, è indispensabile individuare un percorso normativo unico che possa garantire l’utilizzo di tutte queste figure senza così disperdere la maturata esperienza nella pubblica amministrazione. Con la consapevolezza che è grazie a queste donne e uomini che si è garantito, e continuano a farlo, il funzionamento dell’intero sistema assistenziale campano. Nei prossimi giorni – conclude il consigliere Pd – chiederemo un incontro al Presidente sull'argomento».
Giovedì 12 Settembre 2019, 14:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP