Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sanità Campania, Ricci (Cgil): «Confronto su case e ospedali di comunità»

Mercoledì 4 Maggio 2022
Sanità Campania, Ricci (Cgil): «Confronto su case e ospedali di comunità»

«La sanità campana va ridisegnata. Vorremmo che si aprisse un confronto in merito alle Case e agli ospedali di Comunità: sono stati già individuati in Campania 100 siti, dovranno essere previste 33 nuove strutture e c'è un finanziamento importante. Apprezziamo la battaglia politica e non ideologica del presidente De Luca al tavolo della Conferenza Stato-Regioni. Il governatore lamenta un criterio di assegnazione delle risorse alle aree del Mezzogiorno molto deficitario.

Video

Basti pensare che la Lombardia pro-capite prende 548 euro a persona, la Campania è 5 volte sotto questa cifra. Se è questa la situazione, credo che ridisegnare la sanità in Campania significhi ripartire dai fabbisogni economici e dal rafforzamento del personale, anche dal punto di vista delle professionalità». Così il segretario generale della Cgil Napoli e Campania, Nicola Ricci, a margine dell'incontro su “Riforma dei servizi sanitari territoriali” promosso dallo Spi-Cgil Campania a Salerno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA