Sardine, l'elogio di De Luca: «Vogliono che si parli dei fatti». E su Salvini: «Non sa niente della Campania»

Venerdì 22 Novembre 2019
«Il movimento delle sardine pone due problemi: quello di un'Italia non violenta e poi basta con le parole, parlateci dei fatti. Da questo punto di vista condividono esattamente quello che sollecito anch'io, parliamo dei fatti». Così il governatore della Campania Vincenzo De Luca parlando del movimento sorto a Bologna. «Nel movimento delle sardine - ha spiegato intervenendo a Lira Tv - vedo l'Italia che si è stancata dei tweet e della chiacchiere, e questo per me va benissimo. I fatti - ha chiosato De Luca - valgono più delle bandiere di partito».

LEGGI ANCHE Sardine, a Bologna nasce il manifesto: «Cari populisti, avrete il mal di mare»


«Salvini non ha mai lavorato in vita sua e ogni volta che viene in Campania la quantità enorme di fesserie che racconta è sconvolgente. Hai la sensazione di uno che vive sulla luna, non sa niente della Campania» ha aggiunto de Luca «Colgo l'occasione - ha detto poi - per ribadirgli la disponibilità a fare un dibattito pubblico. Sono sempre pronto a parlare di questioni politico-programmatiche. Caro Salvini - l'invito di De Luca - quando lo vogliamo fare questo dibattito? Vengo a Milano, al Papeete, dove vuoi. Purché parliamo di questioni concrete, ti toccherà studiare un pò anziché parlare per sentito dire. Dice che la Campania tocca a Forza Italia perché sa che perdono e lui invece vuole il Comune di Napoli. Ma perderà anche lì. E per screditarmi - ha aggiunto - cerca di accomunarmi ad altri esponenti politici (Di Maio e de Magistris, ndr) con i quali non ho niente da spartire».

  Ultimo aggiornamento: 20:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA