Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Il Mattino incontra gli studenti
dopo il questionario sulla legalità: «La scuola dia la possibilità di scegliere»

Martedì 31 Maggio 2022 di Valentino Di Giacomo
Il Mattino incontra gli studenti dopo il questionario sulla legalità: «La scuola dia la possibilità di scegliere»

«La cosa che mi devasta di più è che oggi i ragazzi si comportano cosi senza la consapevolezza di ciò che fanno, ma la scuola deve invece dare la possibilità di scegliere». È l’invito fatto agli studenti delle scuole dall’assessore all’Istruzione, Lucia Fortini, questa mattina nel corso della presentazione dei risultati del questionario anticamorra.

Un invito che arriva dopo aver letto le statistiche emerse dalle risposte degli studenti: un quadro grigio quello venuto fuori, come anticipato oggi dal nostro giornale, con ragazzi che conoscono meglio Pietro Savastano di “Gomorra” che gli eroi dell’antimafia come don Peppe Diana o don Maurizio Patriciello. Nel contempo però i giovani chiedono anche che nelle classi si parli di più delle tematiche antimafia. È nell’aula del consiglio regionale, quella intitolata al cronista del Mattino ucciso dalla camorra, Giancarlo Siani, che sono stati presentati i risultati del questionario sottoposto ai ragazzi di 31 scuole di Napoli e provincia.

Un’iniziativa voluta fortemente dal Mattino con la collaborazione della commissione regionale anticamorra, del consigliere Francesco Emilio Borrelli e di Radio Marte attraverso il programma condotto da Gianni Simioli “La Radiazza”. All’evento di questa mattina hanno partecipato il direttore del Mattino Federico Monga con il capocronista Gerardo Ausiello, l’assessore Lucia Fortini, il componente della commissione anticamorra Francesco Emilio Borrelli con la vicepresidente della commissione Vittoria Lettieri, Oreste Cimmino editore e direttore artistico di Radio Marte.

 

Ultimo aggiornamento: 1 Giugno, 07:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA