Scuole chiuse in Campania, de Magistris accusa: «Resteranno off limits fino a Natale»

Venerdì 16 Ottobre 2020

«Il tema non è il trasporto o la scuola, ma è la sanità pubblica. Però ce la si prende con la scuola: De Luca ha chiuso fino al 30 ottobre ma non riaprirà, si arriverà a Natale. Che dubbio c'è, con questi numeri e con l'incapacità di tenerli sotto controllo». La pensa così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, intervenuto a Radio 24, fortemente critico sull'ordinanza firmata ieri dal governatore campano Vincenzo De Luca che sospende fino al 30 ottobre la didattica in presenza per le scuole dell'infanzia, primarie e secondarie. Secondo de Magistris «siamo all'inizio di un'escalation che porterà al lockdown, magari non quello di massa come il primo ma a quello stiamo arrivando». 

Video

E ancora, a L'Aria che tira su La7, Dema rilancia: «De Luca in questi otto mesi non ha fatto praticamente nulla per rafforzare la sanità pubblica e per impedire che si arrivasse a questo punto al primo momento serio di stress autunnale che tutti prevedevamo. Gli ospedali sono già andati in stress».  

Ultimo aggiornamento: 13:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA