Migranti, Napoli firma il patto
delle città pro-salvataggio

Il sostegno alle Ong impegnate nel soccorso dei migranti nel Mediterraneo ma soprattutto un patto per fermare «l'involuzione dei principi fondativi» dell'Europa e «riportare il progetto europeo a galla». A tre mesi dalle elezioni europee arriva dai sindaci di alcune grandi città italiane e spagnole la sfida alla politica del blocco dei porti. A siglare in un albergo romano l'alleanza per «salvare l'Europa da se stessa» sono i primi cittadini di Barcellona, Madrid, Saragozza, Valencia, Napoli, Palermo, Siracusa, Milano, Bologna e Latina. Un incontro al quale partecipano anche i rappresentanti di Sea Watch, Proactiva Open Arms e Mediterranea - le tre Ong che hanno dato vita al progetto United4Med - e che arriva a poche ore da un altro appuntamento significativo: l'incontro nella serata di ieri tra papa Francesco, le due prime cittadine di Madrid e Barcellona Manuela Carmena e Ada Colau, e il fondatore di Open Arms Oscar Camps.  Per il sindaco di Napoli Luigi de Magistris «salvare vite è un dovere, lasciare persone in mare è un crimine. Vogliono distruggere modelli d'integrazione e noi lavoriamo per integrare, il decreto sicurezza aumenta l'insicurezza». 
Sabato 9 Febbraio 2019, 17:50 - Ultimo aggiornamento: 09-02-2019 17:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP