Stadio San Paolo, patto sui debiti:
disgelo tra Comune di Napoli e ADL

di Luigi Roano

  • 7
Dopo 3 anni di baruffe, Comune e Napoli hanno trovato l'accordo: la convenzione del 2016 finalmente è stata firmata chiudendo la partita dei crediti tra le parti, contestualmente sono state gettate le basi per la nuova convenzione che «sarà di 10 anni, e sono pronto dopo le Universiadi a investire ancora sul San Paolo per migliorarlo» precisa il patron Aurelio De Laurentiis a conclusione di un vertice iniziato all'hotel Vesuvio e terminato a tarda sera a Palazzo San Giacomo. Il patron in Municipio è arrivato con tre avvocati e il manager Alessandro Formisano, per il Comune il direttore generale Attilio Auricchio che all'hotel Vesuvio ha preparato il terreno per la firma, l'assessore allo Sport Ciro Borriello e il presidente della commissione Sport Carmine Sgambati. La nuova convenzione - giova ricordarlo - passa per il Consiglio comunale al quale spetta l'ultima parola. Il rasserenamento del clima tra le parti è comunque un prologo importante che avrà il suo peso nella discussione che si terrà in Consiglio comunale al massimo tra un mese: «Il presidente De Laurentiis - racconta Sgambati - ha promesso di partecipare alla seduta della Commissione che vorremmo fare proprio al San Paolo per illustrare il nuovo patto». Il sindaco Luigi de Magistris non ha partecipato al vertice, però con De Laurentiis si è incrociato scambiandosi la classica stretta di mano.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 5 Febbraio 2019, 07:00 - Ultimo aggiornamento: 05-02-2019 12:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP