Termovalorizzatori, Di Maio vs Salvini: «Non c'entrano una beneamata ceppa»

Giovedì 15 Novembre 2018
«Quando si viene in Campania e si parla di terra dei fuochi si dovrebbero tener presenti la storia e le difficoltà di questo popolo. La terra dei fuochi è un disastro legato ai rifiuti industriali (provenienti da tutta Italia) non a quelli domestici. Quindi gli inceneritori non c'entrano una beneamata ceppa e tra l'altro non sono nel contratto di Governo». Così il ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro, Luigi Di Maio in un post su Facebook riferendosi, senza citarlo, alle dichiarazioni del ministro dell'Interno Matteo Salvini a Napoli. © RIPRODUZIONE RISERVATA