Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Traffico spaventoso oggi a Napoli, Grimaldi: «Zona Chiaia in tilt per incapacità del Comune»

Martedì 7 Giugno 2022
Traffico spaventoso oggi a Napoli, Grimaldi: «Zona Chiaia in tilt per incapacità del Comune»

«Quel che è accaduto, stamane, in due delle più importanti arterie della città, tra piazza Vittoria e via Giorgio Arcoleo, fino all’imbocca della Galleria, è indegno di una città civile. File di centinaia e centinaia di automobili bloccate nel traffico per la scellerata decisione, da parte del comune di Napoli, di riasfaltare la strada proprio nelle ore di maggior afflusso».

A dirlo è Luigi Grimaldi, consigliere comunale di maggioranza a Napoli. «La giunta dei professori universitari non sa, forse, che queste sono operazioni che vengono pianificate di notte, proprio per evitare problemi alla viabilità? Chi paga per questo modo di fare amministrazione? È chiaro che il sindaco Gaetano Manfredi e gli assessori, che godono delle corsie preferenziali e di tutti i vantaggi legati alla carica, ignorano che cosa significhi affrontare un'ora di traffico per percorrere poche decine di metri – aggiunge –. Se l'assessore Edoardo Cosenza avesse un minimo di dignità politica dovrebbe immediatamente rinunciare alla delega alla viabilità e chiedere scusa ai napoletani.

Ma sappiamo già, invece, che lo troveremo allegro e pimpante su Facebook a commentare, insieme ai suoi amici, qualche altro immaginario progetto che non vedrà mai la luce». «O forse – conclude Grimaldi – sta già pensando alle prossime politiche, quando in caso di vittoria del centrodestra lo troveremo pronto a ritornare laddove si trovava qualche anno fa, assessore regionale della giunta Caldoro. Un trasformista attento più che ad asfaltare le strade ad asfaltare la Politica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA