Ville Vesuviane, la Corte dei Conti approva la gestione del 2022: oltre 211 mila euro di attivo

Venerdì 8 Aprile 2022
Ville Vesuviane, la Corte dei Conti approva la gestione del 2022: 211 mila euro di attivo

La sezione controllo enti della Corte dei Conti ha approvato la relazione sulla gestione 2020 della fondazione ente Ville Vesuviane, che provvede alla conservazione ed al restauro del patrimonio artistico delle Ville Vesuviane del secolo XVIII. Il 2020 ha fatto registrare un attivo di 211.835 euro, a fronte del disavanzo 2019 di -204.124. Il risultato - afferma la Corte dei Conti - è dovuto principalmente al contributo straordinario di 600 mila euro ricevuto per ogni anno dal 2020 al 2022 per manutenzione e valorizzazione del patrimonio. La spesa 2020 per beni e servizi - 319.765 euro - è cresciuta principalmente per l'utilizzo di parte - 250 mila euro - del già citato contributo.

Il valore della produzione 2020 - euro 1.082.474 - cresce del 57,52% rispetto al 2019. I maggiori proventi sul 2019 derivano per lo più dai contributi in conto esercizio. In flessione - -82,02% - la voce «ricavi per cessioni di prodotti e prestazione di servizi», come conseguenza della pandemia. I costi di produzione si attestano complessivamente a 806.771 euro, in calo rispetto agli 835.155 del 2019. Il patrimonio attivo dell'Ente nel 2020 ammonta a 44.573.739, in aumento dello 0,44% rispetto al 2019: 44.378.938. La disponibilità liquida complessiva dell'ente, a fine 2020, è di 996.988 euro, a fronte di debiti correnti pari a euro 76.283.

Video

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA