VINCENZO DE LUCA

Elezioni a Napoli, De Luca punge M5S: «Con Manfredi c'erano più dirigenti che voti»

Giovedì 7 Ottobre 2021
Elezioni a Napoli, De Luca punge M5S: «Con Manfredi c'erano più dirigenti che voti»

«Lunedì sera sono arrivati a Napoli in massa esponenti dei 5stelle, avevamo più dirigenti che voti dei 5stelle». Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, parlando al Festival delle lezioni di storia al Teatro Bellini di Napoli e riferendosi alla presenza in città di Conte, Di Maio e Fico per la vittoria di Manfredi.

E rispetto alla foto scattata in quella occasione con Luigi Di Maio, al quale in passato non ha lesinato attacchi, De Luca ha affermato: «Non sono cambiato io, sono cambiati loro, quelli che hanno coltivato per un decennio la stupidità politica, la linea dell'uno vale uno, che hanno confuso il concetto di casta con quello di elité. Un grande Paese - ha proseguito il governatore - senza elité e competenze non si governa. È importante che siano cambiati e che siano impegnati in un percorso di evoluzione». 

Video

«È stata scelta la linea della Regione cioè partire dalla coalizione regionale aggiungendo il M5S, che non è determinante nè qui nè in Italia - continua De Luca - Il voto ha evidenziato che la sinistra è al 22% cumulando i voti del Pd e del M5s e dunque per arrivare al 62% manca qualcosa: manca un fronte moderato civico che rappresenta la grande parte del voto espresso sul candidato vincente».

Rispetto alle affermazioni di vittoria dei dem partenopei, lapidario il commento: «A Napoli qualche esponente del Pd è abituato a dire idiozie: in città il partito ha il 12,2%». 

Ultimo aggiornamento: 8 Ottobre, 10:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA