Whirlpool, De Magistris a Conte:
«Rispettare l'accordo di un anno fa»

Giovedì 7 Novembre 2019

«Ho detto al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che l'opzione principale è far rispettare l'accordo firmato un anno fa ma ho anche prospettato di valutare una partecipazione pubblica nelle varie articolazioni - Governo nazionale, Regione, Città metropolitana e Comuni - all'interno della quota di azionariato di Whirlpool andando così a intervenire nella produzione di lavatrici e creando un brand. Dare vita dunque a una prima fabbrica bene comune in cui i lavoratori possano stare dentro alle forme di gestione, produzione e azionariato. Tutto questo ovviamente con la massima garanzia rispetto al mantenimento dei posti di lavoro, all'innovazione e al rilancio del sito». Lo ha detto all'ANSA il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in riferimento alla vicenda del sito di via Argine della Whirlpool, al termine dell'incontro che ha avuto oggi a Palazzo Chigi con il premier Conte.

LEGGI ANCHE Whirlpool Napoli, il consiglio regionale approva ordine del giorno per rilancio

«Con il premier Conte abbiamo convenuto di stringere i contatti tra Palazzo Chigi e la città di Napoli per valorizzare al massimo tutto il lavoro che si sta facendo». Un faccia a faccia durante il quale - come riferisce il primo cittadino - «si è parlato di quanto Napoli oggi stia creando sviluppo ed economia attraverso tante opere pubbliche in atto e altre che stanno per iniziare e della grande fase strutturale e di innovazione che sta avendo la città».
 

 

 

Ultimo aggiornamento: 17:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA