Zes, incontro positivo tra il commissario, i sindacati e la Regione: «Priorità velocizzare le procedure»

Venerdì 28 Gennaio 2022
Zes, incontro positivo tra il commissario, i sindacati e la Regione: «Priorità velocizzare le procedure»

Si è tenuto questa mattina, in modalità da remoto, l’incontro con il nuovo commissario delle Zes in Campania, l’avvocato Giuseppe Romano. Alla riunione hanno partecipato il vice presidente della giunta regionale della Campania, Fulvio Bonavitacola, l’assessore al Lavoro, Antonio Marchiello, i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Campania. «È stato un incontro positivo: il nuovo commissario – ha dichiarato a margine il segretario generale Cgil Napoli e Campania, Nicola Ricci – che punta innanzitutto a recuperare gli anni di ritardo per lo sviluppo del progetto delle Zone Economiche Speciali nella nostra regione.

Nell’incontro è stata condivisa la necessità di istituire una cabina di regia, che coinvolga Regione, sindacati e gli altri attori interessati con l’obiettivo di velocizzare le procedure per l’avvio, entro febbraio, di almeno 5 dei 7 progetti che sono stati presentati nell’ambito del Pnrr. Tra le priorità c'è stata garantita una definizione di un protocollo per la legalità nella gestione degli appalti».

Video

Per il segretario generale della Cgil Napoli e Campania «occorre mettere in campo una sinergia per sfruttare al meglio sia i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza che quelli ordinari, rendendo le Zes uno strumento di politica economica e di programmazione che sia attrattivo per le imprese nazionali e multinazionali nel medio periodo, invertendo una tendenza che vede molte aziende andare via dalla Campania. Per il Porto di Napoli, Napoli Est e Bagnoli – ha proseguito Ricci – le competenze della Zes consentono interventi e protocolli che saranno ugualmente sollecitati e attenzionati nell'ottica di sinergia istituzionale.

Da parte nostra – ha assicurato Ricci – c’è piena disponibilità a confrontarci mettendo sul tavolo le nostre proposte di merito su tutte le aree coinvolte nelle Zes. È evidente – ha concluso - che il ruolo della Regione Campania è altrettanto importante e la volontà del vice presidente Bonavitacola e dell’assessore Marchiello di mettere in piedi un lavoro di profilazione del territorio, recuperando gli anni di ritardi dei governi centrali che non hanno permesso l’avvio in tempi brevi dei progetti legati alle Zes, va certamente in questa direzione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA