Coronavirus a Capri, Chanel rinvia la presentazione della Cruise Collection 2021 all'estate

Mercoledì 18 Marzo 2020 di Anna Maria Boniello
Coronavirus a Capri: Chanel ha sospeso la data del 7 maggio per l’evento in programma sull’isola Azzurra. Lo ha comunicato attraverso un comunicato diffuso dall’ufficio stampa della più importante maison francese che a Capri ha aperto una boutique all’inizio dell’elegante via Camerelle, proprio di fronte allo storico Grand Hotel Quisisana, emblema del lusso caprese.

«La nostra principale preoccupazione - precisa  Chanel in una nota - è la tutela della salute e il benessere dei nostri dipendenti e dei nostri invitati. La maison sta riflettendo riguardo a modi alternativi per presentare la collezione Crociera a Capri, successivamente quando la situazione lo consentirà».

Il brand aveva deciso di realizzare all’inizio di maggio un grande evento per l’elite dei suoi clienti più prestigiosi provenienti da ogni parte del mondo con la visione nello scenario di un’isola particolare e la presentazione della Cruise Collection 2020/2021 con sfilate in Piazzetta, Villa Lysis e altro luoghi particolari.

Per quelle date erano state prenotate camere in tutti gli hotel cinque stelle e lusso di Capri ma ieri sera attraverso le agenzie nazionali è arrivata la notizia del rinvio.

I contatti della maison francese con il sindaco e l’assessorato al turismo per la realizzazione dell’evento erano in corso già dall’autunno per predisporre al meglio l’organizzazione.

Questa mattina, dopo la diffusione della notizia della cancellazione del set previsto il 7 maggio, il sindaco della Città di Capri, Marino Lembo ed il delegato al Turismo, Ludovica Di Meglio hanno dichiarato che comprendendo l'esigenza della storica maison francese che, vista la situazione internazionale, per la data del 7 maggio era impossibile mettere in piedi tutta la macchina organizzativa, è stato deciso di far slittare l’evento ad un’altra data dell’estate 2020 proprio per tutelare la salute delle maestranze Chanel, degli ospiti e dei cittadini capresi.

Il dialogo fra i responsabili dell’amministrazione ed i manager Chanel comunque continua per concordare un ventaglio di date possibili nel corso della stagione. La volontà è quella di realizzare l’evento caprese appena sarà finita l’emergenza sanitaria ancora in corso che ha coinvolto tutto il mondo e anche la Francia tanto che la decisione di Chanel è stata presa proprio dopo che il presidente Macron ha stabilito di emanare misure restrittive sula mobilità nel suo Paese. Ultimo aggiornamento: 14:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA