Artecard si tinge di rosa per celebrare il mese della prevenzione al tumore al seno

Artecard si tinge di rosa per celebrare il mese della prevenzione al tumore al seno
Venerdì 30 Settembre 2022, 18:36
3 Minuti di Lettura

Nella giornata di domani, sabato 1 ottobre, i canali social del pass culturale promosso dalla Regione Campania tramite Scabec – Società Campana Beni Culturali pubblicheranno delle illustrazioni in rosa ispirate a 3 iconiche statue femminili che sono conservate in alcuni tra i principali luoghi della cultura inseriti nel circuito Artecard. Nello specifico, i canali Facebook, Twitter e Instagram di Artecard diffonderanno una versione speciale di alcune opere d’arte che sono state selezionate con l’obiettivo di sensibilizzare l’utenza sull’importanza della prevenzione al tumore al seno.

Di seguito le tre suggestive immagini che saranno diffuse: L’ Afrodite Sosandra del Museo Archeologico Nazionale di Napoli: il termine «Sosandra» significa «Salvatrice degli Uomini»; la statua proviene dalle Terme di Baia ed è una replica romana di un originale greco presente all'ingresso dell'Acropoli di Atene.

Video

Le Cariatidi del Museo Archeologico dei Campi Flegrei nel Castello di Baia: il nome deriva dalle donne di Carie, antica città greca della Laconia, fatte schiave dagli Ateniesi e raffigurate dagli scultori greci in funzione di colonne L’Hera in trono del Parco Archeologico di Paestum e Velia: la statua raffigura la dea in trono con piatto o contenitore rituale (phiale) nella mano destra e melograno nella sinistra; la sua testa è cinta dal copricapo (pòlos) di origine orientale, tipico di alcune divinità femminili.

Oltre alle grafiche in rosa raffiguranti le tre statue, i profili 2.0 di Artecard pubblicheranno “In seno al caos”, cortometraggio animato dedicato al mese della prevenzione del tumore al senso e realizzato da Fiamma Olivieri, in arte LaJanara, illustratrice campana laureata presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli. Da oltre 15 anni campania>artecard offre la possibilità a turisti e residenti di fruire del patrimonio culturale locale e di viaggiare a bordo del trasporto pubblico grazie alla partnership con il consorzio UnicoCampania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA