Berlino a Napoli: inaugura l’asse della nuova scena artistica internazionale

Sabato 15 Maggio 2021 di Salvio Parisi
«Portal #2 Napoli / Berlino»

Dall’ex Lanificio in piazza Enrico De Nicola allo Spazio Nea in piazza Bellini: lungo questa breve distanza in pieno Centro Storico di Napoli un collettivo di artisti di diverse nazionalità suggella un gemellaggio storico, geo-culturale e razziale tra Berlino e Partenope.

 

S’intitola «Portal #2 – Napoli / Berlino» ed è il progetto espositivo pensato e promosso da Fabia Mendoza, artista berlinese, e Anna Nezhnaya, emergente russa: con Luigi Solito l’idea del transfert in Italia e di una duplice esibizione distribuita tra la Galleria Contemporanea al primo piano dell’ex Lanificio di Porta Capuana e lo storico spazio di via Costantinopoli (entrambi del gallerista Solito) con opening day il 15 maggio. Portal #2 è l’edizione pensata per Napoli del lavoro collettivo presentato alla Schaufenster di Berlino nel novembre 2020. A voler sottolineare il rapporto tra le due realtà, il sottotitolo Napoli / Berlino individua il collegamento, il portale spazio-tempo che si intende attraversare per unire idealmente i due contesti culturali e artistici, tra i più dinamici e prolifici d’Europa degli ultimi decenni.

Sedici artisti da tutt’Europa (col napulegno Diego Cibelli) ma anche Stati Uniti e Argentina si presentano con un eterogeneo pool di opere tra tele, sculture, istallazioni, fotografie e disegni.

Alla ricerca del “portale” che Alice nel Paese delle Meraviglie trova nello specchio, Portal #2 conduce il visitatore in un mondo onirico che non potrebbe essere più vivo di Napoli e più specifico per Berlino.

Espongono le proprie opere in piazza De Nicola vari artisti emergenti di Berlino affiancati da alcuni nomi affermati della scena artistica internazionale: Minor Alexander (Germania), Kristina Bekker (Germania-Russia), Diego Cibelli (Italia), Katya Quel Elizarova (Germania-Russia), Wolfgang Flad (Germania), Lukas Glinkowski (Germania), Andrej Golder (Germania), Gregor Hildebrandt (Germania), John Isaacs (Inghilterra), Ryan Mendoza (USA), Anna Nezhnaya (Germania-Russia), Emmanuel Pidré (Argentina), Tim Plamper (Germania), Frédéric Platéus (Belgio), Alexander Skorobogatov (Germania) e Sergej Tchoban (Germania-Russia). Mentre l’evento satellite allo Spazio Nea è «Because You Want To Be Loved», personale del regista e fotografo berlinese Lennart Brede.

 

Inaugurazione: sabato 15 maggio - ore 10:00 / 20:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA