Capri, Omaggio a Simon Uzunovski: l'ultimo pittore naif che ha dipinto l'isola

Venerdì 2 Agosto 2019 di Mariano Della Corte
Capri, Omaggio a Simon Uzunovski: l'ultimo pittore naif che ha dipinto l'isola

Capri. Sarà inaugurata domani sera alle 19.00, presso la Chiesetta dell’Oratorio, la mostra di dipinti “Omaggio a Simon Uzunovski”, una selezione delle opere più suggestive del pittore e architetto macedone che per oltre 40 anni ha dipinto Capri. Lavori iconici su Capri che ritraggono la Piazzetta, Marina Piccola, Marina Grande, Tragara, architetture e scorci naturalistici dell'isola azzurra, tanto amata da Simon Uzunovski.
 

 

L' esposizione che durerà fino all'11 Agosto e sarà visitabile tutti i giorni dalle 18:00 alle 22:00, vuole essere un omaggio ad uno degli ultimi pittori naif di Capri, a cura dei figli di Simon, Marko e Nikola Uzunovsi. Grazie all'organizzazione dell'Associazione Antemussa, alla concessione della parrocchia di Capri e della confraternita San Filippo Neri, che fa capo alla chiesetta dell'Oratorio, si è scelto di collocare qui la mostra perchè luogo di snodo centrale dell'isola a pochi metri dalla Piazzetta tanto amata e ritratta dai Simon nelle sue tele.

I lavori del pittore macedone hanno costruito un dialogo per immagini con la comunità isolana ed i suoi ospiti, durato più di quarant'anni, che permane tuttora.
La mostra permetterà anche ai tanti amici di Simon e dei suoi figli, capresi e villeggianti, di ricordare la sua persona attraverso una breve cerimonia in memoria dell'artista che si terrà nella chiesetta per l'inaugurazione, domani sera alle 19.00.

Il pittore, architetto macedone, Simon Uzunovski, era nato a Belgrado nel 1949 e cresciuto a Skopje, dopo un lungo percorso formativo tra le terre Balcaniche di Macedonia, Serbia, Croazia e le isole della Grecia, era approdato a Capri nel lontano 1971, quasi per caso. Simon da quella data aveva scelto l'isola come sua dimora elettiva ed aveva deciso di intensificarvi di anno in anno i suoi soggiorni.

Le piccole volte, i colori semplici e vivaci, il tratto naif e impressionista, spontaneo come lo sguardo di un bambino, ma nello stesso tempo preciso come la matita dell’architetto, hanno sempre contraddistinto la pittura di Simon Uzunovski. La sua arte ha appassionato americani e capresi, russi ed arabi. Il tratto diretto e vivace della sua pittura sono un inno alla vita e alla gioia e con questa mostra se ne intende ricordare a tutti la memoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA