Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Capri, l'opera di Jan Fabre anima il project wall di Studio Trisorio

Martedì 24 Maggio 2022 di Mariano Della Corte
Capri, l'opera di Jan Fabre anima il project wall di Studio Trisorio

Il “project wall" del nuovo Studio Trisorio in via Vittorio Emanuele a Capri, si anima a partire da domani 25 maggio con un grande mosaico del celebre artista belga Jan Fabre. L’opera, dal titolo Avant Grade, fa parte della serie Tribute to Belgian Congo, preziosa serie di mosaici realizzati con le elitre di scarabei iridescenti, in cui l'artista indaga la controversa storia coloniale del Belgio. La composizione, con una grande zanna d'elefante al centro e il titolo del lavoro che risuona quasi come un motto, sembra rimandare ad un manifesto di propaganda coloniale. Come in molti altri lavori di Fabre la bellezza e la raffinatezza estetica si contrappongono ad un forte messaggio critico.

Il tema della natura e della riflessione sul rapporto tra gli esseri umani ed il loro habitat ritorna così centrale nel percorso curatoriale dello Studio Trisorio, negli spazi dell’isola di Capri. Dichiara infatti Laura Trisorio: “Partendo dall’idea dell’isola e dalle suggestioni che questa rimanda, abbiamo individuato tre temi sui quali i nostri artisti sono stati invitati a riflettere: la natura, la luce, la memoria. Su una grande parete centrale che abbiamo chiamato ‘project wall’, si susseguiranno opere site-specific ispirate a questi temi e periodicamente verrà comunicato l’artista coinvolto nel progetto speciale e la tematica affrontata”. L’inaugurazione alla presenza dell’artista è prevista domani alle ore 19.00 Jan Fabre, artista visivo, coreografo, regista e scenografo teatrale, è considerato una delle figure più innovative nel panorama dell’arte contemporanea internazionale. È stato il primo artista contemporaneo a realizzare mostre personali presso il Museo Louvre di Parigi (2008) e l’Hermitage di San Pietroburgo (2017).

 

Ultimo aggiornamento: 18:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA