Casalnuovo, apre biblioteca sociale
realizzata con libri donati dai cittadini

Una delle aree della biblioteca sociale
di Lucia Allocca

Nasce  a Casalnuovo la prima biblioteca sociale realizzata con i libri donati dai cittadini, intitolata a Giacomo Leopardi e  gestita dall’Associazione «Una Città Che…», che da anni sul territorio porta avanti il premio letterario «Una città che scrive». Con sede a via Roma, la biblioteca verrà inaugurata il prossimo 24gennaio. L’iniziativa, spiega uno dei promotori Giovanni Nappi,  intende anche celebrare i 200 anni de “L’Infinito”, la celebre poesia che Giacomo Leopardi scrisse a Recanati nel 1819 e il cui manoscritto originale era custodito nel Museo Diocesano di Visso, piccolo borgo delle Marche a cui “Una Città Che Scrive” è legata dal 2016. Nella sala, oltre ai circa 2000 libri già donati da cittadini di Casalnuovo e non solo, ci sarà anche  un busto di Leopardi in bronzo, realizzato dal maestro  Domenico Sepe. Con l’inaugurazione della biblioteca sociale parte anche la nuova iniziativa “Incontro con l’autore”. Il primo appuntamento è per il giorno successivo l’inaugurazione con  Gigi & Ross, noti attori e conduttori televisivi, per presentare,  con l'autore Oreste Ciccariello,  il  libro La Maledizione dell’Acciaio. Ad accompagnare le letture ci sarà Marco Zurzolo ed il suo straordinario sax. Nel corso delle serate verrà anche illustrato il prossimo bando dell’edizione 2019  del concorso letterario che in meno di 3 anni ha registrato circa 5000 partecipanti. 
Martedì 15 Gennaio 2019, 17:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP