Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Design Beyond Design, l'Accademia di belle arti si apre alla città

Giovedì 9 Giugno 2022 di Giovanni Chianelli
Design Beyond Design, l'Accademia di belle arti si apre alla città

Quando l’accademia si apre alla città possono nascere opere d’arte, e molto altro. Venerdì 10 giugno, nella sede di FoQus, la Scuola di progettazione artistica per l’impresa dell’Accademia di Belle arti di Napoli, con i corsi di design della comunicazione e di fashion design, mostrerà al territorio i suoi laboratori creativi: ci saranno mostre, incontri, presentazioni di libri, sfilate e live drawing. L’evento si chiama “Design Beyond Design” e per riempire di senso il titolo, il design che supera se stesso, proporrà, per l’intera giornata, progetti e prodotti realizzati dagli studenti dei corsi negli ultimi due anni. Un periodo non semplice, per via della pandemia, ma caratterizzato anche dall’impegno collettivo per far continuare a vivere, prima a distanza e ora nuovamente in presenza, le attività dell’ateneo. Enrica D’Aguanno è la coordinatrice della scuola e dice: “Progettare l’oltre significa riuscire a vedere cose che ancora non sono visibili e costruire strade praticabili per raggiungerle. Perché un buon progetto non è solo una buona idea, ma la capacità di dare forma alla propria immaginazione consentendole di diventare componente concreta del mondo”.

La giornata si aprirà alle 10 con i saluti istituzionali dei vertici dell’accademia, la presidente Rosita Marchese e il direttore Renato Lori; a seguire, alle 11, si terrà la presentazione del libro “Digital couture. Trend digitali nella moda contemporanea”, curato da Mariangela Salvati e pubblicato dalla casa editrice artem. Alle 16 l’evento entrerà nel vivo col l’apertura delle varie sezioni della mostra, l’attivazione dei laboratori, le anticipazioni editoriali, il tutto accompagnato da musica live. Alle 16.30 si presenterà la rivista “L’A.PE/Università di strada” del centro territoriale Mammut e infine, alle 19, la manifestazione si concluderà con “Wake Up”, una presentazione delle collezioni di moda Beyond the Dress, Fili di storie in libertà, Blanc/sur/blanc. Paradiso bianco, Sete di libertà e Unhabitus, a cura del corso di fashion design. Tra gli appuntamenti, “Comunicare il film. La fabbrica del manifesto cinematografico” a cura del docente e giornalista Diego Del Pozzo, poi “Noi a FoQus. Immagini quotidiane di comunità” del fotografo Mario Laporta e “Unhabitus. Formazioni regenerative” a cura di Maddalena Marciano e Ivana Gaeta. 

La D’Aguanno conclude: “Sono felice di presentare alla città la nostra scuola, un contesto in cui le culture e le persone si incontrano e lavorano insieme, quotidianamente, per trasformare l’impensabile in non ancora pensato e l’impossibile in non ancora praticato”.

Ultimo aggiornamento: 19:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA