“A tumbulella” di Vinanti negli spazi della Galleria Kóine

Giovedì 28 Novembre 2019
Inaugurata domenica negli spazi della Galleria Kóine (Napoli, via Michelangelo Schipa) diretta da Ciro Vecchiarini,  la personale dell’artista toscano Maurizio Vinanti dal titolo “ ’A tumbulella ”.
 
“A tumbulella” di Vinanti è una suggestione della quale godere perdendosi in una tavolozza di colori vivaci e splendenti. In esposizione, 90 tavole+1 (tutte dipinte ad acrilico e di vario formato[1]), che raccontano, con un accattivante verve surrealista, i 90 numeri della tradizionale smorfia napoletana la cui rappresentazione illustrata continua nei versi della scrittrice Carla Adamo in una fusione di parole e colori che diventa un emozionante viaggio nella cultura e nelle atmosfere partenopee.
 
Un progetto che nasce dall’amore per Napoli di Vinanti. «Le tavole, come ama dire egli stesso dei suoi lavori, sono un teatro a cielo aperto proprio come la città – scrive il gallerista Vecchiarini nella prefazione al catalogo – ed attraverso le quinte di Napoli l’artista vede i numeri della tombola interpretati come in una commedia permanente e con la maestria e fantasia che lo contraddistingue, li riproduce sulle sue tavole polimateriche. A chi guarda non resta che osservare estasiato lo scenario che il suo pennello ha saputo rendere vivo e stupefacente”.
 
A fare gli onori di casa, l’artista Maurizio Vinanti con Carla Adamo e il gallerista Ciro Vecchiarini con la moglie Grazia Masola. Presenti Antonio Gargiulo con Eugenia Piscitelli, Sergio e Sandra Bove, Enrico e Antonella Bove, Gabriella Gargiulo, Marcella e Martina Vecchiarini, Carlotta Gargiulo, Amedeo Colella, Giovanni Manzo, Roberto Lombardi, Bruno Agolini, Anna Vecchiarini, Roberto Zorzetti, Alfredo Siani, Michele Nastri, Manlio Magnetta, Agnese Natale, Maria Pia Santucci, Maria Valeria Di Martino, Anna Maria Izzo, Alessandro Sangiovanni, © RIPRODUZIONE RISERVATA