Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli, alla Giordano Gallery una mostra tutta dedicata all'arte NFT

Giovedì 22 Settembre 2022
Napoli, alla Giordano Gallery una mostra tutta dedicata all'arte NFT

Linee sinuose, piedi senza corpo, specchi contornati da strutture metalliche, sedie ricurve. Da un televisore vengono proiettate in loop immagini colorate, come piccoli video: case variopinte che si allargano e restringono come in un sogno, forme geometriche in bianco e nero che si ripetono in loop come le caselle di un Pacman, teste di bambole dagli occhi grandi che oscillano al ritmo di una musica inestistente. 

Questa è la Giordano gallery, la galleria d'arte contemporanea e futuristica in via Morelli 16B a Napoli. La galleria è la prima a esporre una mostra di opere d'arte NFT, Non Fungible Token

Le opere NFT sono creazione con certificati di autenticità digitale non replicabili, che garantiscono al compratore di quell'opera di esserne il possessore esclusivo. «Io credo che questo sia il futuro dell'arte» afferma Enrico Giordano, propietario della galleria e founder della collezione in collaborazione al collezionista Giovanni Ruggiero e Davide Di Lorenzo, che « ne sono i principali artefici: loro hanno comprato le opere e hanno creato un market place per permetterne la vendita».

All'interno della galleria è possibile osservare diverse opere di fine design che vanno da prodotti di arredo luce a opere d'arte anni 30 e 40. «Le opere NFT sono esposte a rotazione su un televisore. Chiunque potrà scegliere quale acquistare attraverso un Qr code». Il sistema di vendita delle opere i NFT è usufruibile sia direttamente in negozio che sulla piattaforma, anche attraverso una sorta di asta: «che non va solo a rialzo, ma permette anche di andare incontro alle esigenze del compratore».

Le opere esposte sono come piccoli quadri digitali, realizzati da artisti internazionale e anche napoletani come Adriano Tenore, con diverse opere listate sui marketplace più celebri del settore come Foundation e collaborazioni con marchi come Adidas.

«Credo molto in questo progetto e credo che ci creda anche Napoli: dopo solo tre giorni di apertura sono già venute molte persone interessate. La mostra è stabile e si arricchierà di volta in volta: la prossima settimana arrivano altre sessanta opere NFT».

È possibile accedere alla galleria dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 20:00. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA