Il fine settimana della Floridiana apre con le Conversazioni su arte e natura

di Benedetta Palmieri

Il rapporto tra arte e natura è stretto e longevo – lì dove la prima imita la seconda più e meno fedelmente, ad esempio; ma anche nelle ispirazioni, nelle descrizioni di ambienti e pure di caratteri, di stati d’animo che vengono rappresentati ricorrendo a immagini mutuate da quella. 
Il ciclo delle “Conversazioni in Floridiana. Tra arte, letteratura, teatro e musica” – progetto ideato e curato da Mariateresa Sarpi, dirigente del MIUR, e da Luisa Ambrosio, direttore del Museo, e in collaborazione con il CIDI – è quest’anno dedicato proprio a “Natura e arti”, e questo sabato si focalizzerà su “Suoni di natura. Similitudini e metafore vegetali nell’opera del Settecento”.
L’incontro (alle 11, nel salone delle feste del Museo duca di Martina in Villa Floridiana, via Cimarosa 77; per maggiori informazioni, i numeri 081/2294700 e 081/5788418, e la mail pm-cam.martina@beniculturali.it) avrà ospite Lucio Tufano, docente di Storia della musica dell’Università degli Studi di Palermo, che racconterà come nel Settecento appunto l’opera abbia intrattenuto “dialoghi frequenti e proficui con il mondo vegetale”.
I livelli erano diversi, a partire da un primo, più immediato forse, elemento scenografico: ameni giardini o inquietanti foreste, in cui si svolgevano ad esempio alcune delle azioni. Ma c’è poi il rapporto con i testi, lì dove le immagini vegetali vengono inserite “nel tessuto stesso della versificazione e, in particolare, nelle strofe liriche destinate ai pezzi chiusi. Arie e duetti si popolano di querce e di pini, di rami caduchi e di fronde ombrose, di gelsomini, rose, viole e altre profumate varietà floreali”. 
L’incontro sarà completato dall’ascolto di brani ovviamente a tema. 

Il prossimo appuntamento con le Conversazioni è fissato per sabato 9 febbraio, quando si parlerà di “Sinfonie floreali nell’arte, nella letteratura e nella moda francese dell’Ottocento”, con Annalisa Aruta, docente di Letteratura francese alla Federico II. 

I prossimi appuntamenti di questo fine settimana al Museo sono invece fissati per domenica, tutti alle 11: 
nella sezione orientale, “Napoli incontra il Tibet in Floridiana”: incontro di meditazione a cura di Gennaro Vitiello; 
nello spazio antistante il museo, la lezione di Gyrokinesis, a cura di “White Cloud Studio Napoli”; 
nel salone delle feste, “Il volo. Musiche intorno al mondo” – concerto di musica classica a cura dell’associazione “Golfo Mistico”, con Alessandro Crosta ai flauti e Nadia Testa al pianoforte. 
Sabato 12 Gennaio 2019, 12:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP