Inaugurata la mostra del Parco archeologico «Terra» per valorizzare il patrimonio dei campi flegrei

Martedì 14 Dicembre 2021
Inaugurata la mostra del Parco archeologico «Terra» per valorizzare il patrimonio dei campi flegrei

E’ stato presentato presso l’atrio di Palazzo Migliaresi al Rione Terra a Pozzuoli alla presenza del direttore del Parco Archeologico dei Campi Flegrei Fabio Pagano, del direttore generale per le Politiche Culturali e il Turismo della Regione Campania Rosanna Romano e del sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia il programma di iniziative “Terra”.

“Terra” è un programma di iniziative di valorizzazione del patrimonio archeologico dell’area flegrea declinata in tre grandi eventi e una serie di azioni correlate che avrà luogo in sedi diverse del Parco e che intende coniugare gli aspetti della ricerca scientifica con quelli divulgativi e di valorizzazione del territorio attraverso l’esposizione dei reperti inediti, frutto delle campagne di scavo.

Video

La prima mostra in programma “Terra. La scultura di un paesaggio” è la mostra che, a partire dal 18 dicembre, si propone di raccontare, nei locali collocati al piano terra di Palazzo De Fraja nel Rione Terra di Pozzuoli, al grande pubblico, l’eccezionalità delle scoperte frutto delle recenti ricerche archeologiche nell’area di Cuma, condotte da diverse èquipes italiane e straniere, che stanno letteralmente riscrivendo la storia del sito.

«La mostra “Terra. La scultura di un paesaggio” è la finalizzazione di un lungo percorso intrapreso dal Parco archeologico dei Campi Flegrei” – dichiara il direttore del Parco Archeologico Campi Flegrei Fabio Pagano - Abbiamo messo la ricerca al centro della nostra attenzione e rafforzato le relazioni con Università ed Enti che indagano il nostro territorio. Con loro abbiamo scelto di costruire un’esposizione per far conoscere al pubblico gli importanti risultati raggiunti dalle indagini archeologiche nel sito di Cuma. Non ci siamo però accontentati di una “canonica” esposizione ma abbiamo utilizzato supporti multimediali così nelle sale il paesaggio prende forma. La mostra è allestita nel Rione Terra di Pozzuoli, splendido paesaggio materiale ma anche luogo dell’anima, con la speranza che la narrazione delle storie antiche possa specchiarsi nelle sensazioni contemporanee».

L’allestimento presso il Museo della Città a Rione Terra prevede, dunque, l’esposizione di reperti rinvenuti negli ultimi 15 anni di ricerca archeologica nel sito di Cuma, inediti e ancora mai usciti dai depositi del Parco.

«Cuma e il Rione Terra rappresentano due poli di attrazione turistico-culturale di un valore assoluto per Pozzuoli e per l'intera area Flegrea – dichiara il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia - E non è certamente un caso che la mostra “Terra. La scultura di un paesaggio” sia ospitata al Rione Terra. In attesa che trovi la definitiva esecuzione il progetto di un museo civico e archeologico da realizzare proprio nei locali del Palazzo De Fraja. Un altro tassello di quel mosaico che va pian piano componendosi e che fa dell’antica rocca un sito archeologico, architettonico, culturale e religioso di assoluta eccezionalità. Oggi il Rione Terra rappresenta una grande opportunità di sviluppo».

La prima mostra in programma “Terra. La scultura di un paesaggio” sarà aperta al pubblico da sabato prossimo a giovedì 31 marzo 2022. Ogni sabato, domenica e giovedì mattina l’accesso è gratuito.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA