Un incontro al Castello di Vico Equense per riscoprire il patriota Domenico Cirillo

Un incontro al Castello di Vico Equense per riscoprire il patriota Domenico Cirillo
Mercoledì 30 Novembre 2022, 09:46
3 Minuti di Lettura

Sabato 3 dicembre a partire dalle 10:30 si terrà presso il Castello Giusso di Vico Equense l’incontro “Cirillo, patriota”. Si tratta del secondo appuntamento del ciclo di incontri “Domenico Cirillo: medico, naturalista e patriota del 1799”, organizzato dall’Accademia Filangieri della Porta con il contributo della Regione Campania

Il primo incontro, “Cirillo, naturalista”, si è svolto sabato 12 novembre presso l’Orto Botanico di Napoli, mentre l’ultimo incontro, “Cirillo, medico”, si terrà sabato 17 dicembre a Napoli presso l’ex Ospedale di S. Maria della Pace. Tale ciclo di incontri ha ricevuto il patrocinio del Ministero della Cultura, del Comune di Napoli, della Città di Vico Equense, dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, del Distretto Rotary 2101 – Italia, del Rotary Club Napoli, del Museo delle arti sanitarie di Napoli e dell’Istituto Italiano dei Castelli.

L’incontro del 3 dicembre si concentrerà sulla partecipazione di Domenico Cirillo alla Repubblica Napoletana del 1799, il suoi rapporti con l’illuminista Gaetano Filangieri ed il suo martirio ad opera della restaurazione borbonica. Ad accogliere i partecipanti saranno l’avv. Alessandro Fimiani, amministratore del Castello Giusso, e la prof.ssa Marina Fumo, consigliera scientifica dell’Istituto Italiano dei Castelli ed ordinaria di architettura tecnica presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Seguiranno i saluti del Sindaco di Vico Equense, Giuseppe Aiello, e del Presidente dell’Accademia Filangieri, Benedetto Migliaccio. Si succederanno tre interventi programmati: Bruno D’Errico, segretario dell’Istituto di Studi Atellani, si soffermerà sul contributo di Cirillo alla Repubblica Napoletana del 1799 attraverso il suo progetto di Carità Nazionale; Amedeo Arena, professore ordinario presso il Dipartimento di giurisprudenza dell’Università Federico II, si occuperà dei rapporti tra Cirillo e Filangieri e dell’ultimo incontro tra i due illuministi presso il Castello di Vico Equense; Mauro Giancaspro, già direttore della Biblioteca Nazionale di Napoli, tratterà dell’esecuzione di Cirillo, della sua presunta domanda di grazia e della memoria dei martiri della Repubblica napoletana.  

Nel corso dell’incontro, saranno eseguiti dei brani di musica del ‘700 da Debora Adrianopoli (soprano) e Luca Iacono (pianoforte). Al termine dell’incontro, sarà presentato il volume «Storie e personaggi del Castello di Vico Equense», a cura di A. Fimiani e M. Fumo, Luciano Editore 2022 e sarà proclamato socio onorario dell’Accademia Filangieri il prof. Paolo Caputo, Direttore dell’Orto Botanico di Napoli.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA