Istituto Francese; “Europa”: lunedì appuntamento con Paloma Sermon Daï e Yana Titova

Istituto Francese; “Europa”: lunedì appuntamento con Paloma Sermon Daï e Yana Titova
Venerdì 3 Dicembre 2021, 20:32 - Ultimo agg. 20:33
4 Minuti di Lettura

Ancora una regista pronta a dialogare con gli spettatori in sala, all’Institut français Le Grenoble di Napoli, dove sino al prossimo 20 dicembre è in cartellone la rassegna Europa – Cinema al femminile ideata dalla produttrice indipendente Antonella Di Nocera. Per questo settimo appuntamento, il 6 dicembre, ancora due proiezioni su grande schermo con l’intervento di una cineasta internazionale che racconterà genesi e contenuti della sua opera. Così il golfo vesuviano accoglie le visioni del film di fiction “A Dose of Happiness” diretto da Yana Titova, alle 17.30 e, a seguire, dalle 19.30, il documentario di Paloma Sermon-Daï “Petit Samedi”, regista belga della Federazione francofona attesa in sala.

Coordinata da 15 06 Film con la direzione organizzativa di Elisa Flaminia Inno, la rassegna proporrà ancora un ultimo incontro live il 13 dicembre con Federica Di Giacomo, regista di “Liberami”. Nell’attesa della proiezione, la cineasta bulgara Yana Titova anticipa: «Questa è la storia di Vesela, che cade nel circolo vizioso della dipendenza da eroina. Mentre questo amore distruttivo si impadronisce della sua vita, lei si prende cura di sua figlia che cresce circondata dalla droga. Combatte la sua lotta interiore per otto anni e riesce a spezzare le catene della dipendenza iniziando una vita normale. Questo film fa parte della nostra causa sociale per aumentare la consapevolezza sull’invisibile e trascurato problema della tossicodipendenza in Bulgaria: una famiglia su due ne cade vittima».

Yana Titova è nata nel 1983 a Plovdiv, in Bulgaria. Ha studiato pianoforte e canto, ha recitato in alcuni musical e si è diplomata in recitazione alla National Academy for Theatre and Film Arts in Sofia. Ha diretto anche i cortometraggi “The Bridge” e “Solveig” e il documentario “88MHz”. Paloma Sermon-Dai è nata a Namur nel 1993. Ha lavorato da giardiniera e ha studiato cinema alla Haute École Libre de Bruxelles Ilya Prigogine. Questo è il suo primo lungometraggio.

«L’intento di Europa - Cinema al femminile – spiega l’ideatrice Antonella Di Nocera – è celebrare l’interscambio culturale, le idee e la creatività delle donne europee non solo attraverso la proiezione di titoli emozionanti che non arrivano nei circuiti canonici della distribuzione, e che quindi non sono adeguatamente valorizzati in Italia, ma anche con la presenza delle registe in sala per dialoghi reali con il pubblico».

Per la prima edizione, Europa - Cinema al femminile è organizzata con il contributo di Regione Campania e Fondazione Film Commission Regione Campania, fortemente voluto da EUNIC in collaborazione con Commissione Europea – Rappresentanza in Italia, e con Accademia d’Ungheria in Roma, Ambasciata del Belgio - Rappresentanza della Comunità Fiamminga e della Regione delle Fiandre, Ambasciata del Belgio - Wallonie-Bruxelles International, Ambasciata della Repubblica di Lituania in Italia, Centro Ceco di Roma, Forum Austriaco di Cultura Roma, Goethe-Institut Neapel, Instituto Cervantes Nápoles, Institut Français Napoli, Istituto Bulgaro di Cultura, Istituto Polacco di Roma, Istituto Slovacco a Roma. La rassegna è stata realizzata col contributo aggiuntivo di Parallelo41 produzioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA