L'isolotto di Megaride, il Pallonetto e le sue storie: tour nel borgo di Santa Lucia

Mercoledì 3 Marzo 2021 di Emanuela Sorrentino
L'isolotto di Megaride, il Pallonetto e le sue storie: tour nel borgo di Santa Lucia

Una passeggiata narrata attraverso il borgo di Santa Lucia e il Pallonetto. Domenica 7 marzo alle 10.30 con Insolitaguida si va in giro per scoprire le bellezze di Napoli. L'associazione culturale, sempre impegnata nel mostrare e rivalutare gli aspetti di Napoli più simpatici e tradizionali, dedica la nuova passeggiata narrata alla scoperta del più antico borgo di Napoli - quello di Santa Lucia appunto - e di un popolo quello dei "luciani" che ha “creato” tale quartiere, con la loro storia, feste e soprattutto superstizioni.


L’itinerario non può non cominciare lì dove Napoli “nacque”, a pochi passi dall’isolotto di Megaride, dove sbarcarono i coloni greci provenienti da Cuma per fondare Neapolis: dall'alto di Castel dell'Ovo con la sua leggendaria storia e la visita alle magnifiche terrazze.
Durante il percorso come sempre ci saranno delle chicche come la fontana “famosa” perché comparsa su una serie limitata di francobolli o il palazzo chiuso per lutto eterno; non mancheranno le leggende cui sono abituati i partecipanti come quella dell’acqua di mummara e del pozzo di Don Ciccio.

Inoltre si ripercorrera la vita di un personaggio tanto caro ai napoletani nato e cresciuto tra i vicoli del Pallonetto, che è stato ispirato nella sua opera proprio dagli scugnizzi della zona per non parlare dei film girati tra questi vicoli.
Non verrà trascurato nemmeno il momento religioso con la visita della chiesa di Santa Maria la Catena con il suo miracolo, compatibilmente con gli orari di apertura e di messa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA