Napoli, il laboratorio Cinemare approda in cinque scuole del Vesuviano

Mercoledì 20 Aprile 2022
Napoli, il laboratorio Cinemare approda in cinque scuole del Vesuviano

Il mare e il cinema. Un binomio importante nella filmografia italiana. Ancora più significativo poi per quelle popolazioni che affacciano sul mare. Da questi presupposti nasce l'idea del laboratorio Cinemare, inserito nell'ambito della prima edizione di «Chi tene 'o mare - Festival del mare del miglio d'oro», rassegna organizzata da “La Bazzarra” con il finanziamento della Regione Campania - Flag litorale miglio d'oro e la collaborazione dei Comuni di Portici, Ercolano, Torre del Greco e Torre Annunziata, nel Napoletano.

Il laboratorio, curato dalla cooperativa sociale Giancarlo Siani, vede coinvolti cinque istituti: i comprensivi Falcone-Scauda e Sauro-Morelli di Torre del Greco, il liceo Giorgio De Chirico di Torre Annunziata, il comprensivo Giampaglia di Ercolano e il liceo Quinto Orazio Flacco di Portici. Le attività, volte ad educare, favorire e appassionare al rispetto del mare attraverso il linguaggio cinematografico, si pongono come momento di incontro, confronto e scambio di idee da condividere, con il proposito di aprirsi anche a modelli di cinema con cui i ragazzi non entrano abitualmente a contatto.

Video

«Il mare non sarà necessariamente il protagonista dei film proiettati - spiega l'ideatore e direttore artistico del progetto, Gigi Di Luca - ma un meraviglioso luogo dove accadrà qualcosa. In questo modo, puntiamo a condurre i ragazzi in un percorso fatto di riflessioni e racconti che riteniamo sia particolarmente coinvolgente». Le attività dedicate agli studenti prevedono fino a maggio due incontri presso ognuno dei cinque istituti che hanno aderito all'iniziativa, uno dedicato alla vera e propria preparazione sul tema e l'altro alla proiezione del film scelto con successivo dibattito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA