Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

«Lungo le vie del corallo»:
da Torre del Greco al resto del mondo

Giovedì 30 Giugno 2022 di Cristina Cennamo
«Lungo le vie del corallo»: da Torre del Greco al resto del mondo

Per ragioni di cuore non poteva che essere la sede storica dell’impresa Antonino De Simone di Torre del Greco, il luogo deputato alla presentazione del catalogo scientifico Lungo le vie del corallo, dedicato alla collezione museale Antonino De Simone e che raccoglie oltre 300 gioielli e monili antichi provenienti da tutto il mondo, con corallo lavorato prevalentemente a Torre del Greco e assemblato secondo gli usi e i costumi di popoli lontani. Pubblicato, nel 2020, in occasione del 190esimo anniversario della nascita dell’antica impresa torrese del corallo, questo prezioso volume racconta per testi e immagini un viaggio appunto lungo le vie del corallo, che dalle sponde del Mediterraneo e Torre del Greco in prima linea raggiunge l’Oriente e arriva fino alle coste americane raccontando di avventure, storie, genti. Ogni tappa è costellata di opere artistiche, monili, oggetti di uso quotidiano, sempre con corallo, che appartengono ad un’epoca storica che va dal sedicesimo al ventesimo secolo. 

Dopo il cocktail di benvenuto, il giornalista e amico Enzo Agliardi ha ripercorso la storia dell’azienda torrese del corallo insieme a Gioia De Simone che ha raccontato l’idea che diede origine alla raccolta da parte di suo padre di monili e gioielli con corallo in giro per il mondo, fin dalla collana numero 1, acquistata a Parigi durante una passeggiata di Antonino con la moglie Maria Luisa visitando gli antiquari del quartiere latino. 

Altro momento emozionante è stata la lettura del testo inviato da Cristina Del Mare, curatrice del volume, a Gioia De Simone che ne dà ulteriori chiavi di lettura, antropologiche, storiche, mitiche. Le parole d’affetto del giornalista Ermanno Corsi hanno riportato alla luce ricordi del caro amico Antonino De Simone, grande imprenditore che ha vissuto non di sogni ma di brillanti progetti grazie alla sua grande abilità manageriale. L’evento si è poi concluso con due importanti momenti artistici, la voce dell’attrice Nicoletta D’Addio che interpretava Gioia De Simone, riportando la sua introduzione al testo, accompagnata dalla suggestiva chitarra dal vivo di Antonio Onorato, rinomato artista jazz che si è poi esibito in un applauditissimo concerto. A fine serata, agli ospiti è stato consegnato il catalogo come cadeau. Con l’augurio che le vie del corallo passino sempre per Torre del Greco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA